Aranzulla si vaccina a soli 31 anni: pioggia di critiche, ma la verità è drammatica
Salute

Aranzulla si vaccina a soli 31 anni: pioggia di critiche, ma la verità è drammatica

Guai di questi tempi a mettere in mostra una immagine della propria vaccinazione, a meno che non si sia palesemente in là con gli anni o malati in maniera conclamata. Chiedere per informazioni a Salvatore Aranzulla, mago delle guide sul web, ultimo di una lunga serie di vip caduti nella trappola della condivisione del vaccino, subito subissati da critiche e denunce.

Il mago del web, che ha creato un vero e proprio impero con le sue guide con cui spiega come fare praticamente tutto con pc e tecnologia in generale, è caduto nel trappolone di pubblicare un post sui suoi profili social in cui viene immortalato mentre riceve il vaccino anti-Covid all’Ospedale Fiera di Milano, a soli 31 anni.

Aranzulla si vaccina a soli 31 anni: pioggia di critiche, ma la verità è drammatica

Inevitabilmente, l’occhio degli utenti è caduto sulla giovane età di Aranzulla, e tutti hanno immediatamente pensato che sia riuscito a farsi inoculare il prezioso siero dall’alto della sua posizione sociale, nonchè economica. Ma la verità è un’altra. Aranzulla ha avuto diritto, suo malgrado, al vaccino in quanto rientra nella categoria dei ‘pazienti fragili’, essendo affetto da una malattia cronica: la colite ulcerosa. Una forma di “malattia abbastanza grave” che tiene “sotto controllo con dei farmaci”.

Insomma, siamo sicuri che avrebbe fatto volentieri a meno della vaccinazione, se avesse significato non avere a 31 un problema di salute così grave.