Al Bano: “Per me i medici hanno scelto vaccino Pfizer”

Nuovo rischio pandemia, per la Gallavotti è l'H5N8

Al Bano è uno dei vip che più si sta spendendo in questo periodo di pandemia per dare il suo contributo a livello di esperienza personale e di parere. E la sua esperienza diventa molto importante per fornire nuovi spunti a chi ha le idee poco chiare. In particolare. Al Bano ha a cuore il tema vaccino. E avendolo già sperimentato, ha voluto raccontare tutto sulla propria vaccinazione. “Mi sono vaccinato il 29 marzo con dose Pfizer – racconta il cantante pugliese – e ho avuto questo vaccino per precisa indicazione dei miei medici”.

Al Bano: "Per me i medici hanno scelto vaccino Pfizer"

Al Bano, che porta benissimo i suoi 78 anni rientrava anche nella cerchia di popolazione che poteva vaccinarsi con il vaccino AstraZeneca. Si sa che nessuno può scegliere a quale vaccino sottoporsi. L’unica libertà che il cittadino ha è quella di opporsi alla vaccinazione, in generale, o a quella di uno specifico vaccino. Nel suo caso, però è andata diversamente: “Le indicazioni mediche per me hanno previsto questa scelta”.

E’ stata l’occasione, per Al Bano, di dir la sua sul vaccino AstraZeneca: “Riguardo al blocco di AstraZeneca – conclude – penso che in un periodo da terza guerra mondiale come questo le decisioni del governo hanno un senso logico e vanno rispettate”. Al Bano conosce benissimo il peso delle sue dichiarazioni, e per questo preferisce essere sempre molto moderato in questo senso.