Gianni Morandi a casa sorseggia vino: il medico che lo ha curato racconta la sua forza

Morandi e la fisioterapia con Nicoletta: l'impegno del cantante

Piccoli ma significativi passi avanti per Gianni Morandi, che dopo le dimissioni dall’ospedale Bufalini di Cesena, posta immagini dalla sua casa che confermano il suo buono stato di salute. Il recupero completo dalle ustioni che lo hanno colpito sarà ancora lungo, ma intanto aver lasciato l’ospedale e l’essere tornato a godere della tranquillità della sua casa costituisce un enorme passo in avanti, soprattutto dal punto di vista psicologico.

Nella sua ultima foto, sorseggia un buon bicchiere di vino, a conferma delle sue buone condizioni: “Quando gli ho dato la notizia che poteva uscire dall’ospedale è rimasto sorpreso, e poi ha avuto una reazione di felicità. Ha avuto l’istinto di darmi un abbraccio, ma si è reso conto che non si poteva tra infezioni e altro, e allora ci siamo dati un colpo di gomito. Era molto emozionato”.

Lo ha raccontato Il professor Davide Melandri, direttore del Centro Grandi Ustionati Bufalini di Cesena, che in questa poco felice occasione ha avuto modo di conoscere Morandi e di apprezzarne le doti umane e caratteriali: “Ha mostrato ogni giorno le sue caratteristiche, quelle di persona sempre molto positiva che ha la particolare dote di dare la carica anche a chi gli sta intorno”.

Sulle condizioni di Morandi al momento dell’incidente: “La situazione non era terribile come gravità per quanto riguarda l’estensione, ma preoccupava la sede, le mani sono sedi critiche negli ustionati. In questo periodo di ricovero ho capito che Gianni Morandi è una persona a cui vogliono bene davvero tantissime persone, e glielo manifestano in tutti i modi. C’è stato sempre, per tutto il periodo, un enorme interesse e una grandissima partecipazione della gente. E credo che le effusioni siano state ridotte e limitate a causa del Covid, figuriamoci cosa sarebbe stato senza. Un bene che si merita, perché davvero una persona empatica e positiva”.