Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti aggredito a Reggio Emilia: solidarietà della Meloni

Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti aggredito a Reggio Emilia: solidarietà della Meloni

Ancora un servizio ad alto tasso di rischio per Vittorio Brumotti, che ha ormai fatto del tentativo di recupero delle periferie in mano agli spacciatori il suo cavallo di battaglia e la sua missione per tentare di restituire piazze, giardini e quartieri ai bravi cittadini.

Ormai lo conoscono tutti, anche e soprattutto gli stessi spacciatori, che temono il suo arrivo da un momento all’altro. E quando arriva, ormai l’accoglienza non è delle migliori. L’escalation d rischi cui Brumotti e la sua troupe si espongono non conosce sosta, e ne è testimonianza ciò che è accaduto negli abitati abusivi della fabbrica abbandonata delle Reggiane di Reggio Emilia. Il servizio è stato registrato il 21 marzo ed è andato in onda ieri sera nel corso della puntata di Striscia.

“Insulti, minacce e una violenta sassaiola: è questa l’accoglienza che gli abitati abusivi della fabbrica abbandonata delle Reggiane di Reggio Emilia hanno riservato domenica 21 marzo a Vittorio Brumotti”, racconta il servizio del tg satirico, che con i servizi di Brumotti diventa di inchiesta e non solo.

Brumotti stava registrando un servizio sugli spacciatori presenti alle ex Officine Meccaniche Reggiane quando si è trovato di fronte a centinaia di persone in estrema indigenza e in condizioni sanitarie pericolose. Giorgia Meloni: “Possibile si debba rischiare tanto per denunciare certe zone franche? Forza Vittorio, non mollare”.