Altre Notizie

L’Eredità, “ombracolo” fa esplodere la polemica contro Insinna e autori

L'Eredità, "ombracolo" fa esplodere la polemica contro Insinna e autori

Non è la prima volta che un quiz televisivo finisce al centro di polemiche, e non può essere diversamente vista la natura di queste trasmissioni che appassionano i telespettatori, e che proprio per questo hanno grande successo. Non fa eccezione il programma di Flavio Insinna, finito al centro di polemiche e sospetti insieme ai suoi autori Rai.

L’Eredità è una delle strisce del preserale Rai più seguite di sempre, e per questo, all’epoca dei social, c’è sempre chi passa al setaccio la puntata, sotto la lente di ingrandimento, per scoprire eventuali falle o irregolarità. Nell’occhio del ciclone è finita l’ultima puntata andata in onda venerdì sera, 19 marzo. In particolare, non ha convinto la domanda sottoposta alla concorrente Lucia, opposta a Martina. Domanda ritenuta troppo difficile.

L’indicazione data da Insinna sembrava semplice e comune: “un riparo, una protezione”, che iniziava con la lettera “o”. Passavano i secondi e nonostante l’aggiunta delle lettere, il mistero attorno alla soluzione aumentava. Alla fine, quando Insinna ha dato la soluzione (a tempo scaduto, vista l’impossibilità della concorrente di rispondere) nelle case degli italiani è esplosa la sorpresa. La parola era “ombracolo”, decisamente difficile anche per i concorrenti più esperti.

A Martina invece una domanda decisamente più facile: liceo con la L, linguistico.