Salute

Al Bano tifa Putin: “Mi piacerebbe fare il vaccino Sputnik”

Al Bano tifa Putin: "Mi piacerebbe fare il vaccino Sputnik"

Al Bano Carrisi ha costruito gran parte della sua carriera, soprattutto nella parte centrale e finale, sulle esibizioni all’estero e sul gran seguito che riesce ancora a ottenere, soprattutto in paesi come la Russia. Recentemente, ha avuto modo di commentare l’operato del leader russo Vladimir Putin.

L’occasione per parlarne è stata una intervista rilasciata a Peter Gomez su Canale 9. “Le cose che ha fatto politicamente e mondialmente sono di notevole valore”. Incuriosito, il giornalista del Fatto Quotidiano, gli ha chiesto di entrare più nello specifico per capire le motivazioni dietro questa ammirazione.

Chiedendogli: “Lei in Russia è una star, però sa che là c’è una democrazia strana, forse non è proprio una democrazia. Insomma, ci sono storie di giornalisti avvelenati, di politici contrari a Putin che finiscono in prigione. Perché lei continua a darne un giudizio positivo?”.

Al bano è entrato nello specifico spiegando le motivazioni del suo punto di vista: “Io ho conosciuto Putin quattro volte. La sensazione mia è stata positiva, le cose che politicamente e mondialmente ha fatto Putin sono di notevole valore e lo ha dimostrato”.

Poi ha spiegato: “Nei fatti privati di un Paese discutiamo sempre da un punto di vista che tutto sommato non è nostro. Io so che Putin negli anni dopo Yeltsin e anche durante Yeltsin è riuscito a tirare in alto le sorti della Russia”. “E lei l’ha vista migliorata?”, ha chiesto Gomez. “L’ho vista migliorata eccome!”, ha spiegato Al Bano. Che ha approfittato anche per tessere le lodi del vaccino contro il Covid, lo Sputnik V: “Ho molte amicizie in Russia e mi hanno detto che lo hanno fatto ed è perfetto. Spero che venga approvato presto anche in Italia. Vaccinarsi è indispensabile”.