Facebook, i rischi nascosti soprattutto se hai un ex

La depressione si diagnostica studiando lo smartphone

Facebook nuoce gravemente alla salute. A dirlo sono alcuni medici che dopo aver analizzato il caso di un giovane napoletano, sono giunti alla conclusione che il social network sia fonte di stress, depressione e asma.

L’esito di questo studio è stato recentemente pubblicato sulla rivista Lancet. I medici hanno raccontato la storia di un 18enne napoletano che soffriva di asma ogni volta che accedendo a Facebook guardava le foto del profilo della ex fidanzata.

Il social network porta con se non solo lati positivi (come il rimanere a contatto con tanti amici di vecchia data) ma anche fattori negativi.

La depressione si diagnostica studiando lo smartphone

Spesso quando si chiude una storia, un’amicizia, un qualsiasi rapporto, Facebook è un “mezzo non naturale” per rimanere ancorati a quella persona.

L’aspetto più pericoloso di Facebook, però, sopraggiunge quando il tempo dedicato ai rapporti di amicizia online è di gran lunga superiore rispetto a quello dedicato a quelli reali rischiando di vivere solamente una vita virtuale, fatta di amici dei quali magari non si conosce nemmeno il volto… quando la chat di Fb rischia di trasformarsi in un’ ossessione, in una via di fuga dalla realtà che ha reso gran parte degli utenti schiavi della frustrazione. Vite parallele… non si sa mai chi c’è veramente dall’altra parte di quella tastiera soprattutto quando, dietro un falso profilo potrebbe nascondersi un sessantenne che sogna un minore con conseguente scambio di materiale ponografico e pedo- ponografico,  sempre in agguanto dietro le chat.

Share