Se tieni alla pelle del tuo viso, dovresti sapere cosa provoca il fumo

fumo-vendite-sirchia-ministero-salute

Il fumo fa male, ma oltre a danni gravi anche mortali ci si mette l’estetica: pare infatti che provochi l’acne. Lo sostiene uno studio appena pubblicato sul Journal of American Academy of Dermatology realizzato dai ricercatori dell’Istituto Dermatologico San Gallicano di Roma, in collaborazione con il Dessau Medical Center della Germania.

Lo studio era stato già condotto tempo fa su circa 1000 volontarie tra i 25 ed i 50 anni malati di acne. Una ricerca che risale al 2007 sulla rivista British Journal of Dermatology.

 

In questo nuovo studio invece si è analizzata la situazione di 226 volontarie, di cui il 71,4 % fuma. La dottoressa Jo Linda Sinagra Dermatologo, autrice dello studio: “Gli effetti ipercheratinizzanti del fumo di sigaretta sono noti da tempo e uniti alle proprietà vaso costrittive e anti-infiammatorie della nicotina potrebbero spiegare la natura delle lesioni caratteristiche della CPAA”.

Sigarette: vendite in calo

Una scoperta che potrebbe servire da deterrente per molte donne: probabilmente potrebbe fare più paura il rischio di rovinare la pelle del proprio viso che quella molto più spaventosa di un tumore al seno o ai polmoni. Una cosa paradossale ma che bisogna tenere presente.

Smettere di fumare non è semplice, anche quando si hanno grandi motivazioni. Alcune persone ci riescono dall’oggi al domani, altre ricadono nel vizio in una spirale infinita. Provare a chiedere aiuto a medici e centri specializzati per liberarsi di questa cattiva abitudine,  un aspetto da tenere in considerazione e di cui non vergognarsi. Non riuscire a smettere di fumare da soli non è una sconfitta, chiedere aiuto è il primo passo verso la vittoria.

Share