La Barbie umana nega la realtà: “Non ho fatto interventi estetici”

Valeria Lukyanova ha passato anni lentamente a trasformarsi nella prima Barbie umana del mondo. Nel corso degli anni ha dovuto sottoporsi a protesi mammarie, seguire una dieta speciale e andare in palestra ogni giorno.

Nata in Moldavia e ora residente a Mosca, Lukyanova afferma di non aver fatto ricorso ad alcuna chirurgia plastica o modificazione del corpo oltre al seno. Affermazioni che lasciano perplessi, guardando il suo aspetto. “Sono una persona creativa e questa è l’espressione del mio mondo interiore, non ho cercato di imitare una bambola, io non imito nessuno”. Interrogata poi su come abbia fatto a trasformare il suo corpo, Valeria stupisce tutti: “Ho fatto solo una operazione, al seno, per essere più armonica. Non ho fatto nient’altro sono nata così. Il resto è tutto sport e make up”.

Già però nel confronto fotografico prima-dopo alcune cose non tornano e in molti hanno scritto che il suo vitino da vespa sarebbe frutto di una operazione.

Operazione che lei nega fortemente “Non mi sono tolta due costole, ho le ossa sottili, vedete il mio polso? Sono i miei detrattori che mettono in giro queste voci. Faccio molto sport, faccio pesi e mi alleno tre ore ogni giorno. Anche l’età cambia le persone, e poi ho smesso di bere, di fumare e mangiare carne”. E pure un bustino che stringe e comprime gli organi interni aiuta.

“Questo essere una bambola umana è solo una parte della mia personalità, sto sviluppando la mia extrasensorialità e il mio essere esoterica. All’interno di tutte le persone c’è un intero universo e ognuno deve cercare di esprimerlo. Voglio vivere di aria e di luce, essendo esoterica voglio andare allo stadio più alto e lo stadio più alto è immergersi nel prana”.