Blog di salute: come progettare un sito vincente

Salute: l'importanza della prevenzione

Realizzare un sito web dedicato al mondo della salute e della cucina è un progetto che richiede un’accurata programmazione dell’impiego delle risorse, della struttura del sito e dei contenuti. Si tratta di una tipologia di sito che in questo particolare momento attrae moltissimo l’attenzione degli utenti del web, e per questo costituisce anche una responsabilità.

Ci siamo raccontati ad Incomedia.

Dottoressa Staffulani, come è nata l’idea di creare Dottor Salute?

La nostra è stata la risposta a un’esigenza della rete, in quel momento ancora non satura di contenuti come oggi (parliamo di 10 anni fa), di trovare in un sito tutte le informazioni che quotidianamente l’utente medio cercava online.

Come si è evoluto il progetto negli anni?

Inizialmente, in virtù dell’inclusione in Google News, dedicavamo ampio spazio agli ultimi ritrovati in campo medico e scientifico. Poi con gli anni, assecondando le richieste degli utenti, abbiamo virato su vere e proprie guide, che sono diventate un vademecum per stare in salute, mantenersi in forma, capire meglio il proprio corpo.

E la sezione ricette?

La cucina e il mangiare bene sono parte integrante di una vita salutare: per questo abbiamo pensato che un modo per consigliare agli utenti come stare bene, con se stessi e con gli altri, fosse suggerire ricette dietetiche e gustose da preparare per la propria famiglia o per le ricorrenze importanti. In questo possiamo dire di essere stati dei veri e propri pionieri, perchè abbiamo iniziato a farlo prima che le tv e i reality fossero monopolizzati da chef, cuochi e concorrenti di programmi di cucina.

Che sito si immagina di qui a 10 anni?

Difficile dirlo. Quando abbiamo iniziato il mobile non esisteva, e si lavorava per gli utenti che ci raggiungevano tramite pc, magari la sera o nei weekend dopo il lavoro. Oggi è tutto cambiato: tutti sono connessi in ogni momento e chissà cosa accadrà tra qualche anno. La nostra sfida è essere aggiornati e al passo con le mode tecnologiche, se possibile anticipandole, per fornire un servizio sempre speciale ai lettori che ci seguono da anni.

Share