Come pulire il materasso

Un terzo della nostra vita lo passiamo a letto e ogni notte il nostro corpo deposita su di esso tantissime sostanze. Il sudore innanzitutto, le briciole per chi ha l’abitudine di mangiare a letto, fuoriuscite varie di liquidi, sangue, pipì per chi ha dei bambini piccoli, vomito, polvere e l’elenco potrebbe continuare. Alzi la mano chi regolarmente pulisce il proprio materasso o semplicemente si limita a cambiare magari anche settimanalmente le lenzuola.







Il materasso obiettivamente è difficile da pulire, non possiamo mica metterlo in lavatrice così va a finire che facciamo finta di non sapere e ci illudiamo, magari battendolo di tanto in tanto, di averlo pulito. La regola vuole invece che ogni qual volta si cambiano le lenzuola si utilizzi un’aspirapolvere per eliminare il grosso dello sporco. Fare questa operazione senza cambiare la biancheria vorrà dire aver perso del tempo.

Volete che dal materasso si sprigioni un odore di fresco e pulito, desiderate dormire in un ambiente salubre? Allora fate così: Cospargete il vostro materasso con del bicarbonato per tutta la superficie e fate agire per trenta minuti areando la camera da letto, poi passate l’aspirapolvere e cambiate la biancheria.

Cosa è molto più facile incontrare su di un materasso? Sicuramente il sangue, l’urina, il sudore, il vomito. E’ inutile nasconderlo, capita a tutti, ma sappiate che in questo caso dovrete immediatamente rimuovere la macchia senza aspettare che si asciughi da sola. Non versateci mai acqua tiepida sopra perchè peggiorereste la situazione ma munitevi di un panno umido fresco e rimuovete la maggior parte dello sporco. Una macchia fresca può essere trattata anche in questo modo: preparate una miscela in parti uguali di sale, bicarbonato e acqua, mescolate e applicate direttamente la pasta sulla macchia, poi spazzolate dopo trenta minuti vigorosamente, passate un panno fresco umido e poi l’aspirapolvere. Il materasso non va mai lasciato bagnato perchè all’interno svilupperà muffe pericolose.

Ricordate di girarlo almeno due volte l’anno e di ruotarlo in modo da non dormire sempre sulla stessa parte. Invertire il vostro materasso con quello del partner perchè il diverso peso potrebbe rendere poi poco uniforme il letto.







Share