Tosse: 5 consigli pratici da seguire

Cosa scatena la tosse? La cause vanno rintracciate in sostanze irritanti presenti nella gola e nelle vie respiratorie. Queste, infatti, stimolano i nervi nel tratto respiratorio ad inviare un impulso al cervello per spingere i muscoli dell’addome e del diaframma per cercare di espellerle. La tosse può essere o acuta, ovvero causata da raffreddori, influenze e sinusite, o cronica e durare più di tre settimane. Il più delle volte la tosse è un effetto collaterale dell’influenza, ma può anche essere causata da aria secca, allergie, reflusso gastrico e fumo. In tutti i casi è molto fastidiosa. Come mandarla via il più rapidamente possibile? Ecco 5 consigli pratici da seguire per sbarazzarsene. Da un lato vi sono alcuni metodi naturali, dall’altro i farmaci, ma anche la possibilità di inalare del vapore tiepido, bere molto e di eliminare le sostanze irritanti presenti nell’aria.

Il proprio nemico, prima di essere combattuto, va però studiato. Solo capendo se la tosse è secca o grassa si potranno adottare le misure più adatte. La tosse secca, ad esempio, va ingrassata con uno sciroppo ad hoc e messa a tacere con pasticche all’olmo rosso. Quella grassa, invece, viene debellata con caramelle al marrubio, un’erba che aiuta ad espellere più velocemente il catarro, ma anche con sciroppi mirati e altri farmaci. Utili sono i decongestionanti; alleviano la tosse liberando il naso. Si possono trovare sotto forma di pasticche, di liquidi o spray, ma l’importante è che fra i principi attivi abbiano fenilefrina e pseudoefedrina. Oltre a loro vi sono i vari fluidificanti in grado di combattere le infezioni acute o croniche dell’apparato respiratorio. Il più usato è il Fluifort bustine perché aiuta a sciogliere il catarro e ne facilita l’uscita di scena. Come se non bastasse a correre in aiuto vi sono inoltre unguenti medicati da spalmare sul petto e pasticche.

Fra i rimedi naturali si annoverano le bevande calde per via del loro effetto emolliente. Importanti i suffumigi con bicarbonato e sale grosso, soprattutto per combattere la tosse secca mentre il miele è il peggior nemico della tosse grassa. Le tisane a base di malva, invece, hanno un effetto anestetizzante, quella di verbasco, che rinforza i polmoni, e il succo di sambuco, ma anche gli oli essenziali sono dei validi aiutanti.

Come si fa a dormire bene e senza tosse? La camera da letto va umidificata, l’aria non deve essere troppo secca. Bastano piccolo accorgimenti come quello di mettere salviette bagnate sui termosifoni o di utilizzare gli appositi contenitori di acqua. Oltre ad una buona pulizia del naso e all’assunzione di moti liquidi per riposare bene e non interrompere il sonno a causa della tosse si può cercare di dormire su di un cuscino leggermente più spesso del solito e tenere la testa un po’ più in alto.

Come, infine, si prevenire la tosse? Gli esperti consigliano di non fumare, evitare gli sbalzi di temperatura, mantenersi idratati e mangiare cibi ricchi di vitamina C e B.

Share
loading...