Salute

Giubileo, per la sanità 88 milioni dalla Regione Lazio

Giubileo, per la sanità 88 milioni dalla Regione LazioCi si prepara al Giubileo straordinario annunciato da Papa Francesco, Roma e tutta la regione devono fare uno sforzo per migliorare la sanità del Lazio. Una occasione ma anche un grande impegno. E allora ecco che l’Ente sta predisponendo grandi investimenti che saranno poi lasciati in eredità ai cittadini anche dopo i sei mesi dell’evento religioso.

In particolare il piano della Regione punta su strutture più moderne, efficienti e vicine alle persone con la ristrutturazione e il potenziamento di 12 pronto soccorso di Roma. Più personale con l’aggiunta di 800 professionisti per le nostre strutture sanitarie. Migliori ambulanze con il rinnovo del parco mezzi. Punti per il primo soccorso, con spot mobili di accoglienza e primo soccorso.Potenziamento della rete di elisoccorso, più volontari grazie al supporto di 400 volontari. Saranno oltre 19 milioni di euro i fondi disponibili per far fronte all’afflusso straordinario nel corso del Giubileo. Oltre 33,5 milioni di euro sono già pronti per adeguamento e messa a norma dei pronto soccorso. Serviranno invece 35 milioni per il potenziamento del personale nelle unità operative di pronto soccorso, del 118 e per finanziare i corsi di formazione dei volontari.

Un pacchetto sanitario presentato nella Regione Lazio dal presidente Nicola Zingaretti, dal vicepresidente e delegato dell’ente locale per il Giubileo, Massimiliano Smeriglio, e dal sub-commissario regionale alla Sanità, Giovanni Bissoni.

“Ristrutturiamo 12 pronto soccorso per renderli più umani e accoglienti, aumentiamo il personale, acquistiamo 100 nuove ambulanze- dice il presidente, Nicola Zingaretti – il Giubileo ci dà la grande opportunità di rendere ancora più veloce la nostra riforma della sanità, per dare nuovi servizi alle persone. Lo sappiamo: ci sono ancora tante difficoltà, siamo al lavoro per garantire a tutti cure e assistenza migliori”.

«Dovremo organizzare intorno alla Santa Sede tre o quattro punti di accoglienza – spiega Smeriglio – e valorizzare i Cammini storici, il più importante dei quali è quello di Francesco su cui siamo già a buon punto. Ci sono poi il Cammino di San Benedetto e la via Francigena che sostanzialmente attraversa verticalmente tutta la nostra Regione».

Insomma un totale di 88 milioni di euro per il pacchetto sanitario della Regione Lazio per il Giubileo straordinario. Di questi 19 milioni andranno al rinnovo parco ambulanze, messa a norma delle strutture sanitarie e deroghe allo sblocco del turn over. Oltre 33,5 serviranno alla messa a norma dei Pronti soccorso.