Scienza

Sigaretta elettronica danni: nuovo studio


Sigaretta elettronica danni e benefici, nuovo studio ultime notizie oggi 31 luglio 2014. Novità positive per gli amanti della sigaretta elettronica. Recentemente è stato condotto uno studio dai ricercatori della Queen Mary University of London (QMUL), insieme ad altri Istituti.

Da questa ricerca è emerso che l’utilizzo della sigaretta elettronica riporti in realtà più benefici che danni.

Gli studiosi hanno spiegato che le e-cigarettes sono certamente meno dannose rispetto alle sigarette tradizionali. Già questo fattore – spiegano i ricercatori – è un elemento non trascurabile che fa molto riflettere.

La sigaretta elettronica – secondo gli studiosi – può dunque rappresentare una valida alternativa meno dannosa e dunque più sicura rispetto alle classiche bionde.

Secondo quanto dichiarato dagli studiosi, la sigaretta elettronica potrebbe realmente ridurre i livelli di mortalità legata al fumo da tabacco.

Questo in realtà non è il primo studio che analizza attentamente la sigaretta elettronica mettendo in evidenza gli aspetti positivi e negativi di questo nuovo dispositivo che ormai da diversi anni è approdato anche in Italia.

I risultati di questa ricerca sono stati recentemente pubblicati sulla rivista scientifica “Addiction”.

Gli studiosi hanno spiegato che l’aerosoldi e-cigarette può contenere alcune delle sostanze tossiche presenti nel fumo di tabacco, ma a livelli molto più bassi.

Il coordinatore di questo studio è il Professor Peter Hajek della QMUL.

Sigaretta elettronica

Il dottore ha recentemente dichiarato: “Si dovrebbe permettere che le e-cigarette concorrano sul mercato con le sigarette tradizionali”.

“Gli operatori sanitari potrebbero consigliare ai fumatori che non sono disposti a cessare l’uso della nicotina di passare alla e-cigarette.Sigaretta elettronica



I fumatori che non sono riusciti a smettere con i trattamenti attuali potrebbero anche trarre beneficio dal passaggio alle e-cigarette”.

Lo studio sulla ‘sigaretta elettronica danni‘pubblicato dalla rivista scientifica “Addiction” afferma che nonostante le lacune nelle conoscenze che richiedono ulteriori ricerche, le prove attuali sulla sigaretta elettronica mostrano dati positivi.

La differenza tra la sigaretta elettronica e quella tradizionale esiste.

Il Professor Peter Hajek commenta: “Le e-sigarette dovrebbero essere autorizzate a competere contro le sigarette convenzionali sul mercato. Gli operatori sanitari possono consigliarle ai fumatori che non sono disposti a cessare l’uso di nicotina per passare così alla e-sigarette.

I fumatori possono anche trarre beneficio dal passaggio a e-sigarette”.