Altre Notizie

Miur: rinnova protocollo d’intesa con Agenzia delle Entrate

Ultime notizie dal Miur. Il Ministero dell’Istruzione:- favorisce le autonomie scolastiche e la loro interazione con le autonomie locali, i settori economici e produttivi, gli enti pubblici e le associazioni del territorio per la definizione e la realizzazione di un piano formativo integrato, rispondente ai bisogni dell’utenza e alle vocazioni locali;

– ricerca le condizioni atte a realizzare nelle scuole, in attuazione dell’art. 21 della Legge n.
59/97, la massima flessibilità organizzativa, la tempestività e l’efficacia degli interventi,
anche attraverso l’apporto costruttivo di soggetti e risorse diversi, presenti a livello
territoriale;

– riconosce nella partecipazione studentesca il segno di una scuola moderna, capace di mettere
al centro dei suoi obiettivi la valorizzazione delle inclinazioni personali di ciascuno
studente, di creare, attraverso il protagonismo dei giovani, le migliori condizioni per un
apprendimento efficace; Commissioni esami di stato 2013: nomi tutti i commissari Miur


– individua nella formazione del personale la leva strategica per promuovere la qualificazione
del servizio scolastico e in tale ottica favorisce l’apporto di esperti esterni per la
realizzazione di interventi che richiedano competenze specialistiche;

– promuove nelle scuole interventi di supporto alla educazione alla legalità e alla convivenza
civile, al fine di favorire nelle studentesse e negli studenti la costruzione dell’identità
personale e la consapevolezza di essere titolari di diritti e di doveri in una comunità sociale e
civile dove il valore della solidarietà trova espressione anche nelle forme di contribuzione
partecipata, coattiva e volontaria;

– sostiene lo sviluppo della società della conoscenza, promuovendo nei giovani lo spirito
imprenditoriale e ponendo le premesse per l’utilizzazione generalizzata delle tecnologie
dell’informazione e della comunicazione;

l’AGENZIA DELLE ENTRATE :

– promuove la formazione della coscienza civica dei cittadini stimolando in essi la
consapevolezza che il sistema della contribuzione rappresenta uno strumento insostituibile
di equità sociale posto a base del funzionamento della cosa pubblica;

– svolge attività a livello nazionale di comunicazione e informazione per promuovere un
rapporto con i cittadini fondato sulla trasparenza e sulla conoscenza;

– sostiene iniziative volte a promuovere l’utilizzo delle nuove tecnologie, quale efficace
strumento di semplificazione della comunicazione tra cittadino e pubblica amministrazione e
delle modalità di adempimenti agli obblighi fiscali;

– favorisce la conoscenza della materia fiscale da parte delle nuove generazioni attraverso un
maggiore coinvolgimento delle famiglie, singole e associate, e delle istituzioni scolastiche
sui temi dei doveri civili;

– individua nella collaborazione con il sistema scolastico la strategia più efficace per
promuovere la diffusione della cultura della legalità fiscale tra i giovani e contribuire alla
costruzione della loro identità quali futuri contribuenti;


PREMESSO CHE
– le nuove tecnologie informatiche, telematiche e multimediali rappresentano un fattore
fondamentale di sviluppo nella società della conoscenza e le competenze connesse al loro uso
costituiscono condizione indispensabile per la partecipazione attiva a detto processo di sviluppo;

– le nuove tecnologie costituiscono altresì strumenti di particolare efficacia nei percorsi di
formazione in quanto offrono una gamma differenziata di ausili funzionali alle diverse esigenze di
apprendimento per tutto l’arco della vita, con particolare riferimento ai soggetti che presentano
elevati livelli di disabilità.

SI CONVIENE E SI CONCORDA QUANTO SEGUE:

Art. 1

Le Premesse fanno parte integrante del presente Protocollo d’intesa.

Art. 2

Il MIUR e l’AGENZIA, ciascuno nel quadro dei rispettivi ordinamenti e competenze e nel rispetto
dei principi di autonomia scolastica e delle scelte delle singole Istituzioni scolastiche in tema di
Piano dell’ offerta formativa, con il presente Protocollo si impegnano a proseguire il progetto
“Fisco e Scuola”, realizzando iniziative di sensibilizzazione e informazione finalizzate a sviluppare
nei giovani, attraverso la conoscenza del sistema fiscale, la cultura della legalità e il senso di
responsabilità civile e sociale che si connette all’esercizio della cittadinanza attiva.

Art. 3

Il MIUR si impegna a:

– diffondere agli Uffici Scolastici Regionali e, per il loro tramite, alle Scuole di ogni ordine e
grado del territorio nazionale il presente Protocollo d’ intesa per favorire la programmazione,
da parte delle stesse, nell’ambito della flessibilità organizzativa e gestionale derivante
dall’autonomia scolastica, di specifiche attività volte a integrare l’offerta formativa con le
iniziative proposte dall’AGENZIA;

– informare le Scuole delle azioni derivanti dall’attuazione del presente Protocollo;

– inserire il progetto “Fisco e Scuola” tra le attività promosse nell’ambito della “Nave della
legalità” per garantire agli studenti un’opportunità di riflessione sull’importanza della legalità
fiscale.

L’AGENZIA si impegna a:

– aggiornare e amministrare il sito: “Entrate in classe”, che consente agli studenti delle Scuole di
ogni ordine e grado di conoscere il mondo del Fisco, riservando un apposito spazio all’istruzione
superiore (attualmente istruzione e formazione tecnica superiore);
diffondere presso le proprie strutture regionali il presente Protocollo d’ intesa quale quadro di
riferimento per accordi di livello territoriale, finalizzati a forme di collaborazione tra docenti e
funzionari dell’Agenzia delle Entrate per:

– realizzare iniziative che promuovano il coinvolgimento di alunni, docenti e
genitori sul tema della legalità fiscale;
– progettare percorsi di sensibilizzazione e informazione sul sistema fiscale, rivolti
agli alunni delle Scuole di ogni ordine e grado;
– progettare percorsi informativi sui servizi offerti ai contribuenti, compresi i
servizi telematici, destinati in particolare agli studenti dell’istruzione secondaria
di secondo grado;
– realizzare visite guidate presso gli uffici fiscali;
– fornire alle Scuole interessate il materiale divulgativo.

Art. 4

Per l’attività di sensibilizzazione e informazione presso le scuole, l’AGENZIA si avvarrà della
collaborazione di Equitalia S.p.A., società pubblica di riscossione (51% Agenzia delle Entrate e
49% Inps), con il fine di valorizzare il messaggio diretto agli studenti, contribuenti di domani, e
chiarire le funzioni che le diverse istituzioni rivestono nella gestione delle entrate tributarie del
nostro Paese
Gli interventi dei funzionari di Equitalia S.p.A. saranno riservati agli alunni degli Istituti di
istruzione secondaria e, a completamento del percorso formativo , seguiranno le iniziative già tenute
dai funzionari dell’AGENZIA .

Art. 5

La Direzione generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione curerà
la costituzione di un Comitato attuativo paritetico, il coordinamento delle azioni e le attività previste
dal presente Protocollo, nonché i profili gestionali e organizzativi e la valutazione delle iniziative
intraprese.
La partecipazione a detto Comitato è senza alcun onere per l’Amministrazione.

Art. 6

Il presente Protocollo d’intesa avrà la durata di anni tre .
E’ possibile, su accordo delle Parti, procedere in ogni momento alla sua risoluzione.
In ogni caso nulla è dovuto per oneri eventualmente sostenuti in attuazione dello stesso.