Morandi torna a casa, i ringraziamenti sono tutti per medici e infermieri

Morandi e la fisioterapia con Nicoletta: l'impegno del cantante

La parte più difficile, quella del ricovero in ospedale, è alle spalle, ma non per questo è finita. Per Gianni Morandi il peggio è passato, ma la strada verso il completo recupero è ancora lunga. Il cantautore vittima di un incidente domestico che gli ha procurato gravi ustioni, soprattutto alle mani, ha pubblicato una foto su Facebook insieme ai medici e agli infermieri che lo hanno curato in queste settimane prima delle tanto agognate dimissioni.

Morandi torna a casa, i ringraziamenti sono tutti per medici e infermieri

Il ricovero è durato quasi un mese. Le sue condizioni ora sono buone e non c’è bisogno di restare in ospedale. Può proseguire le cure a casa, dove lo attende anche la riabilitazione. Il ritorno nella sua casa di Monghidoro, in provincia di Bologna, lo ha riempito di gioia, come è facile immaginare.

L’ospedale Bufalini di Cesena si è preso cura di lui dal 12 marzo, ma chiaramente tornare a casa ha un valore enorme, soprattutto dal punto di vista emotivo. Questi i suoi pensieri: “7 aprile. Dopo 27 giorni al Centro Grandi Ustionati dell’ospedale “Bufalini” di Cesena, finalmente torno a casa”. “Voglio ringraziare ancora questo magnifico gruppo di medici, infermieri e operatori sanitari, guidati dal dottor Davide Melandri, che mi hanno assistito e curato per il grave incidente”.

“Da oggi dovrò fare molta riabilitazione per recuperare totalmente l’uso della mano destra ma il peggio è passato. Evviva, grazie a tutti!”.