L’importanza dello spazzolino elettrico per l’igiene orale

L’importanza dello spazzolino elettrico per l’igiene orale

Lo spazzolino elettrico è un ottimo strumento per combattere le fastidiosissime carie dentali ma anche e per ottenere semplicemente un’accurata igiene dentale. Le sue caratteristiche strutturali, come ad esempio la testina rotante, e i movimenti oscillanti ad altissima frequenza garantiscono una pulizia dei denti quasi impeccabile. Lo spazzolino elettrico, diversamente da quello tradizionale, riesce a rimuovere i residui di cibo e la placca batterica non solo sulla superficie masticatoria, ma anche su quella interprossimale, ovvero la superficie presente tra due denti. Generalmente è proprio questa superficie che crea maggiori problematiche nell’igiene dentale. Se essa non viene pulita in modo adeguato, e con gli strumenti giusti (con lo spazzolino classico è un lavoro piuttosto difficile) si rischia di contrarre delle carie che impongono poi di dover andare da un dentista, onde evitare la perdita del o dei denti. Le carie, infatti, spesso riescono ad infettare anche i denti circostanti se non vengono curate con tempestività. Per avere una corretta igiene è fondamentale assicurarsi che le setole dello spazzolino elettrico insistano su ogni dente, uno per uno, almeno tre volte al giorno e subito dopo i pasti. I dentisti consigliano inoltre che il lavaggio deve durare almeno due minuti se si vuole ottenere il massimo del risultato. Gli stessi consigliano inoltre di utilizzare spazzolini con testina intercambiabile in modo da evitare l’accumulo dei batteri. Per conoscere i marchi migliori degli spazzolini elettrici è consigliabile consultare siti come https://spazzolinoelettrico.info

Come utilizzare correttamente lo spazzolino elettrico

Nonostante sia molto semplice da utilizzare, lo spazzolino elettrico viene usato da molte persone in modo errato. Innanzitutto, è necessario poggiare sulla testina dello spazzolino l’apposita pasta al fluoro, dopodiché attivarlo. Per una pulizia efficace gli esperti consigliano di suddividere idealmente le arcate dei denti in quattro sezioni, ogni semiarcata necessita di essere pulita per almeno trenta secondi. È fondamentale, inoltre, che la testina poggi in modo preciso su ogni dente, prestando particolare attenzione al margine gengivale dove in genere si accumula la placca.

In genere, i denti che richiedono una maggiore attenzione durante il lavaggio sono i premolari, molari e i cosiddetti denti del giudizio (ove esistenti): la loro superficie poco liscia infatti rende particolarmente favorevole la formazione della placca. I denti anteriori invece sono molto più semplici da pulire, la testina dello spazzolino elettrico in questo caso deve essere spostata dal basso verso l’alto (come se fosse uno spazzolino manuale). È consigliabile però sempre inclinare leggermente lo spazzolino per ottenere una pulizia maggiore.

Per quanto riguarda la superfice masticatoria, invece, è fondamentale prestare molta attenzione durante il lavaggio in quanto alcuni denti, specialmente i molari, riescono ad accumulare molti residui negli spazi intercapsulari che devono essere assolutamente rimossi. È per questo che la testina dello spazzolino elettrico deve insistere per un lasso di tempo adeguato sull’intera superfice dei denti, non è sufficiente lavare solo la parte esterna o solo quella interna. Quindi, una volta terminata la pulizia accurata dell’arcata inferiore, lo spazzolino deve essere indirizzato sulle superfici (interne, esterne, superiori) dei denti che formano l’arcata superiore, solo in questo modo è possibile ottenere un’igiene impeccabile.