Come abbassare il colesterolo con facili suggerimenti

Super farmaco contro il colesterolo, efficace ma costoso

Chi ha il colesterolo alto, è anche a più alto rischio di contrarre varie malattie cardiache. Se questa è una cattiva notizia (e lo è!) c’è però anche una buona novità: si tratta infatti di un rischio che si può controllare. È infatti possibile abbassare il proprio colesterolo LDL “cattivo” e aumentare il proprio colesterolo HDL “buono” attraverso alcune semplici modifiche comportamentali e, se ricorre il caso, rafforzare tale tendenza attraverso specifici prodotti di integrazione alimentare che possano sfruttare al meglio le relazioni tra arginina e colesterolo.

Detto ciò, il miglior modo per poter abbassare il colesterolo, extra alimentare, è quello di muoversi. Esercitarsi almeno 2 ore e mezza a settimana è sufficiente per aumentare il colesterolo buono e contrastare quello cattivo e i trigliceridi. Se non avete l’abitudine di essere particolarmente attivi, iniziate lentamente, anche con semplici blocchi di attività di 10 minuti. Scegliete un esercizio che vi piace e, se potete e volete, coinvolgete un’amica o un amico: un compagno di allenamento può aiutarvi a mantenervi in carreggiata.

Per quanto attiene la dieta, cercate di fare il pieno di fibre. Alimenti come farina d’avena, mele, prugne e fagioli sono ricchi di fibra solubile, che impedisce al corpo di assorbire il colesterolo. La ricerca mostra che le persone che ne mangiano da 5 a 10 grammi in più ogni giorno hanno visto un calo del loro colesterolo cattivo. Mangiare più fibre ha anche un altro beneficio: fa sentire più pienezza, così da non avere bisogno di spuntini dannosi. Ma attenzione: troppa fibra in una sola volta può causare crampi addominali o gonfiore. Aumentare dunque l’assunzione lentamente.

Sempre in relazione alla dieta, provate a mangiare pesce due o quattro volte alla settimana. Non solo i grassi omega-3 nel pesce sono particolarmente benefici per il cuore, ma usando il pesce in sostituzione della carne rossa riuscirete ad abbassare il vostro colesterolo riducendo l’esposizione ai grassi saturi, che sono abbondanti nella carne rossa.

Tra gli altri migliori suggerimenti, c’è poi quello di optare per l’olio d’oliva. Sostituire con l’olio d’oliva dei condimenti più nocivi, può infatti ridurre il colesterolo LDL fino al 15%, simile all’effetto ottenibile con una bassa dose di farmaci adatti a tale scopo. I grassi “buoni” nell’olio d’oliva giovano al cuore, e puntando sull’olio extravergine di oliva, meno elaborato e con più antiossidanti, che aiutano a prevenire le malattie, dovreste ottenere i migliori benefici.

Infine – ma non dovrebbe certo rappresentare una novità per nessuno! – evitate il fumo. Il fumo può aumentare il colesterolo LDL e abbassare il colesterolo HDL, e smettere di fumare spesso migliora queste proporzioni già nelle giornate e nelle settimane successive a questa migliore abitudine. Un recente studio ha ad esempio dimostrato che le persone che hanno smesso di fumare hanno visto il loro colesterolo “buono” aumentare del 5% in un anno. Attenzione: anche il fumo passivo, se respirato quotidianamente, può aumentare i livelli di colesterolo cattivo!

Speriamo che questi suggerimenti vi possano essere utili: in caso di maggiori approfondimenti, parlatene con il vostro medico di riferimento.

Share