Diventa allergico a carne, latticini e orsetti gommosi: il motivo è incredibile

Un uomo austriaco è diventato allergico a carne rossa, latticini e prodotti contenenti gelatina come orsetti gommosi dopo essere stato morso da una zecca.

Il morso di zecca (Ixodes ricinus) ha provocato nell’uomo un’allergia che lo costringe ad assumere farmaci antistaminici ogni volta che mangia qualcosa di diverso dalle verdure, anche se si ritiene che possa ancora mangiare pesce e pollame.

Il caso è stato segnalato da un gruppo di scienziati che lavorano presso l’Università di Medicina di Innsbruck, così come l’Università di medicina veterinaria di Vienna e l’Agenzia austriaca per la salute e la sicurezza alimentare (AGES).

La ricerca è stata pubblicata nell’ultima edizione dell’Australian Medical Journal secondo cui il caso riguardava un uomo austriaco di 51 anni che era stato morso da una zecca nella primavera del 2017. Nelle 48 ore dopo il morso, l’area è diventata rosso e infiammata.

Il portavoce di AGES Franz Allerberger ha dichiarato: “Questo grave rossore è persistito per diverse settimane. Questo è molto insolito, normalmente non c’è una forte infiammazione locale “.

Ha aggiunto che l’allergia è stata notata dal paziente dopo aver mangiato una bistecca “di sera, media-cottura”.

Ha detto: “Un’eruzione cutanea si è verificata nel cuore della notte e il paziente ha sofferto di disturbi respiratori – una classica reazione anafilattica (grave reazione allergica)”.

La rivista riferì poi che nella primavera dello scorso anno fu nuovamente morso da una zecca che di nuovo provocò l’area rossa e infiammata, ma questa volta, la reazione allergica che seguì fu più frequente.

La rivista riportava: “Nei mesi seguenti, il paziente ha avuto cinque episodi di gravi reazioni allergiche, ciascuna durante la notte dopo aver mangiato carne di manzo per cena. I sintomi includevano un’eruzione pruriginosa dell’orticaria che coinvolge tutto il corpo insieme a mani gonfie, diarrea, vomito e in alcuni episodi anche mancanza di respiro. ”

Il rapporto afferma che sebbene sia noto che i componenti proteici possono scatenare allergie, più recentemente hanno scoperto che componenti di zucchero come il galattosio-alfa-1,3-galattosio, noto come alfa-gal in breve, possono anche provocare allergie che in alcuni casi come quello dell’uomo austriaco possono essere gravi.

Le zecche hanno alfa-gel nei loro tratti digestivi e possono espellerle nelle vittime che mordono causando l’allergia alle carni rosse, tra cui manzo, maiale e agnello.

Quando è stato effettuato un test di allergia ha portato ad un risultato altamente positivo e ora i medici hanno pubblicato il rapporto, per avvisare altri medici ed esperti che lavorano nel campo delle allergie, che reazioni allergiche (anafilattiche) gravi possono verificarsi come risultato di un morso di zecca.

Il test ha confermato che vi è stato un forte aumento dei livelli di anticorpi (anticorpi IgE e IgG che reagiscono contro l’alfa-gal da manzo e maiale).

Il risultato finale è che l’uomo ha bisogno di evitare la carne rossa, così come i latticini e persino la gelatina, il che significa che anche i dolci come gli orsetti gommosi non sono più un’opzione senza comportare gravi rischi per la sua salute.

AGES dice che stimano che circa 50 a 100 persone all’anno sono state contagiate dalla condizione che le rende allergiche alla carne.

Hanno aggiunto che non si sapeva quante volte la zecca aveva bisogno di mordere la persona prima che l’allergia iniziasse a prendere piede, e che i morsi di ricino di Ixodes sono considerati la causa principale delle risposte di anticorpi IgE specifiche per alfa-gal in Europa.

Share