Ragazzo del Kansas sopravvive a un coltello che impala la sua faccia: medico fa il miracolo

Un ragazzo del Kansas di 15 anni ha un grosso coltello in faccia, ma i medici gli dicono che è estremamente fortunato.

Jimmy Russell ha raccontato che suo figlio, Eli Gregg, stava giocando giovedì sera fuori dalla loro casa a Redfield, a circa 90 miglia (145 chilometri) a sud di Kansas City, quando lo sentì gridare. Lo trovò con un coltello da 10 pollici che sporgeva appena sotto l’occhio e chiamò il 911.

“Sembrava piuttosto grave, è stato spaventoso”, ha detto Russell in un video pubblicato dal Sistema Sanitario dell’Università del Kansas, dove è stato curato.

Il coltello era incastonato nel suo cranio e si estendeva fino a poco sotto il suo cervello. La punta della lama, nel frattempo, stava spingendo contro la sua arteria carotide, che fornisce al cervello sangue.

“Bastava un millimetro in più e non sarebbe sopravvissuto a quell’evento”, ha detto il Dr. Koji Ebersole, che ha supervisionato l’estrazione. “Non credo che sarebbe sopravvissuto.”

Una squadra di chirurghi ha messo insieme un piano complesso per rimuovere la lama venerdì mattina. Erano preparati per possibili emorragie nel cervello, ma l’operazione è andata bene ed è andata avanti senza intoppi e l’arteria è rimasta intatta.

Entro 24 ore dall’intervento, Eli è stato in grado di parlare e chiarire la situazione. E’ stato dimesso lunedì.

“Dice che starà lontano da oggetti appuntiti”, ha detto Russell. “Questo è molto comprensibile.”

Ha detto che Eli sta andando alla grande e dovrebbe recuperare completamente.

“È quasi un miracolo”, ha detto Russell. “È davvero, davvero fantastico.”

Il ragazzo è fortunato considerato che è finito nelle mani del dottor Ebersole, dato che Ebersole ha rimosso uno spiedino di carne dal cranio di un ragazzino di dieci anni del Missouri l’anno scorso in un incidente che ha fornito raggi X ugualmente scioccanti. Quel ragazzo cadde da una casa sull’albero a Harrisonville, a circa 35 miglia (56 chilometri) a sud di Kansas City, e finì proprio su uno spiedo.

Share