Diagnosi di tumore: dolore, paura e rabbia dei familiari

Le diagnosi di tumore sono sempre di più. Inesorabilmente colpisce ad ogni età e purtroppo una cura definitiva ancora non esiste.

Questa è la storia di tante persone, troppe purtroppo, costrette a vivere ogni giorno accanto al dolore e alla sofferenza dei propri cari.

La lente l’ingrandimento oggi la vogliamo focalizzare non sul paziente, soggetto debole e passivo in questa vicenda, ma sui familiari.

Su tutti coloro che si rimboccano le maniche e si attivano cercando di alleviare il dolore fisico e psicologico del proprio caro.

Stiamo parlando del famoso care giver. A loro chi ci pensa?

I sentimenti sono tantissimi, i principali di certo sono: dolore, paura e rabbia.

Vedere ogni giorno un proprio genitore, fratello o figlio stare male e morire è forse la cosa peggiore che possa capitare.

Una sofferenza che non da spazio a parole ma solo ad occhi lucidi, ad un abbraccio e ad un sorriso.

Bisogna trovare dentro di se la forza per andare avanti e superare il lutto.

Vi siamo vicini virtualmente in questa dura lotta tra la malattia e la vita.

Una battaglia che porta, senza ombra di dubbio, a capire quali sono le cose importanti della vita e quali no.

Vi è capitato di vivere situazioni simili?

Share

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.