Mette i calzini nel microonde per asciugarli: finisce malissimo

Il forno a microonde è un oggetto semplice e utilissimo. Molti storcono il naso di fronte a quello che rappresenta, vale a dire la fretta dei tempi moderni, la poca voglia da cucinare e l’utilizzo spesso di cibi precotti, offesa alla buona cucina italiana e soprattutto rischio per la salute a lungo termine, vista l’abbondanza di conservanti e condimenti che contengono.

Ma a parte questo, finchè lo si usa in maniera canonica, il forno a microonde non costituisce un rischio eccessivo per la salute. Il problema è quando lo si usa per scopi per cui non è stato concepito.

Ad esempio non bisogna mai utilizzare il microonde per cercare di asciugare i vestiti. Risparmierò un bel po’ di tempo, avrà pensato l’uomo. Anzi, magari si sarà sentito un genio e si sarà già immaginato in giro per trasmissioni televisive a raccontare di come gli fosse venuta un’idea che poteva rivoluzionare il modo di asciugare i vestiti delle casalinghe di mezzo mondo. Altro che attendere ore che i vestiti asciughino appesi ai fili per la biancheria. Ma le cose non funzionano così.

L’ha imparato a sue spese un uomo di Weymouth, nel sudovest dell’Inghilterra, che ha rischiato di perdere la casa a causa di un incendio.

L’uomo aveva messo nel microonde calzini e mutande bagnati, credendo di riuscire così ad asciugarli velocemente, ma invece questi hanno preso fuoco incendiando la cucina. Solo il pronto intervento dei pompieri ha potuto limitare i danni che si sono limitati alle conseguenze del fumo.

I vigili del fuoco hanno lanciato un appello affinché episodi del genere non si ripetano: “Non bisogna mai mettere capi di abbigliamento in forni di qualunque tipo, nel tentativo di asciugarli”.

Share