Fetus in fetu: la sconvolgente scoperta di Jenny Kavanagh

Si chiama “Fetus in fetu” ed è una eventualità remota in cui per un’anomalia dello sviluppo embrionale i tessuti e le cellule che formano il feto si insediano dentro il corpo del gemello. E non danno sintomi ne segnali, come è accaduto a una donna inglese di 45 anni, Jenny Kavanagh. Il fatto è venuto alla luce soltanto perchè in seguito a un controllo ginecologico successivo alla rimozione della spirale, i medici le hanno segnalato che c’era qualcosa di strano.

In realtà sembrava essere peggio, perchè i medici inizialmente lo avevano scambiato per un tumore. Ma poi un’ecografia iù accurata ha evidenziato che si tratta di un feto nell’ovaia sinistra. Il suo gemello.

Fetus in fetu: la sconvolgente scoperta di Jenny KavanaghEra una massa di circa 10 cm che presentava tratti chiarissimi in miniatura: un volto, un occhio, i capelli, i dentini. Non c’erano cuore e cervello, che non si erano ancora formati. Se la donna si fosse sottoposta prima a un controllo ginecologico, la cosa sarebbe venuta allo scoperto.

Quando si verifica il fetus in fetu, di solito c’è anche una malformazione: una colonna vertebrale, una prima forma di arti inferiori e superiori, ma senza cuore e cervello.

E’ stato necessario sottoporre Jenny a intervento presso il Mediterranean Hospital di Cipro, Nel giro di tre ore il feto è stato rimosso.

Una scoperta a suo modo sconvolgente per Jenny. Certo sapere di non avere un tumore è stato n sollievo, ma sapere di aver avuto in grembo il feto di un suo gemello non può certo lasciarla indifferente: “Cerco di non pensarci troppo perché non voglio sentirmi triste per questo. Se devo essere onesta, mi sono sentita triste quando l’ho visto per la prima volta, a causa delle sue dimensioni e del suo peso, sembrava proprio un bambino. Mi faccio forza ricordandomi che non aveva cuore né cervello e che avrebbe quasi sicuramente potuto uccidermi se non lo avessero trovato e rimosso in tempo”.

Share