Hiv Infogame, prevenzione e informazione come un gioco

Hiv Infogame, prevenzione e informazione come un gioco

“HIV Infogame” è un gioco, ma dall’impronta decisamente seria, finalizzato a sensibilizzare sul tema Aids. Viene defiinito il primo serious game italiano sull’HIV, ed è stato realizzato da Janssen. Lo scopo è affrontare il tema AIds in maniera semplice ma allo stesso molto seria, in mod da fornire informazioni pratiche sull’infezione e su come prevenirla nella vita di tutti i giorni. Questo gioco può essere idefinito come il primo educazionale sull’HIV che intrattiene l’utente tramite l’interazione con due avatar e i personaggi che li circondano, con quiz e animazioni.

Come si gioca? Basta seguire le situazioni di vita in cui si imbattono i due personaggi, o le “missioni” che devono affrontare. In questo modo si ottengono utili informazioni su quali comportamenti adottare ed evitare per proteggersi dal rischio di infezione. Quando finisce ogni missione, l’utente viene direttamente coinvolto con domande per comprendere quanto è informato, sfatare i falsi luoghi comuni, e quali, in ogni situazione, siano i comportamenti giusti per prevenire il contagio adottando i comportamenti corretti.

Il giocatore viene sottoposto a una serie di quiz e in base al numero di risposte corrette gli viene assegnato un nastro, simbolo della lotta all’AIDS: nastro d’oro, d’argento o di bronzo. Le missioni sono diverse e si calano nella realtà quotidiana di qualsiasi adolescente o ragazzo, parlando con termini semplici: scopri cos’è l’HIV, come proteggersi nei rapporti sessuali, quali sono le modalità di trasmissione, cosa fare in caso di esposizione accidentale al sangue, conoscere il test della saliva rapido, il consulto con il medico, l’HIV nella quotidianità. E’ possibile giocare al link www.hivinfogame.it, disponibile anche nella versione mobile e tablet.

Lo scopo di HIV Infogame è quello di rivolgersi a ragazzi e adolescenti, dando loro informazioni chiare, semplici e immediate, rafforzare la consapevolezza e riportare l’attenzione su un problema di cui negli ultimi anni si è parlato sempre meno. Il calo di informazioni sull’infezione da HIV, in particolare nella popolazione giovanile, è un problema riferito da molti medici e operatori sanitari.

Non ci sono solole spiegazioni: sono disponibili i link ai Servizi dell’Unità Operativa Ricerca psico-socio-comportamentale, Comunicazione, Formazione del Dipartimento Malattie Infettive, Parassitarie ed Immunomediate dell’ Istituto Superiore di Sanità: “dove fare il test” per trovare il centro di riferimento più vicino; il Telefono Verde AIDS e IST 800 861 061, attivo dal lunedì al venerdì dalle 13.00 alle 18.00; il sito www.uniticontrolaids.it.

Il progetto è stato supportato da SIMIT.

HIV NON FERMIAMOCI

HIV Infogame è un’iniziativa realizzata nell’ambito del progetto HIVNonfermiamoci, progetto sostenuto da Janssen, SIMIT e ANLAIDS, partito lo scorso 1° dicembre in occasione della Giornata mondiale per la lotta contro l’AIDS. L’iniziativa ha visto una campagna pubblicitaria sui principali media per diffondere il messaggio più importante: non se ne parla più, ma il contagio da HIV è tuttora in corso. HIVNonfermiamoci è diventato un sito, www.hivnonfermiamoci.it, che ha dato vita a una serie di attività di sensibilizzazione rivolte al pubblico e al personale medico.

Affrontare il problema del virus HIV è importante, e importante è non abbassare la guardia: dal 1982, sono 75 milioni le persone contagiate e 36 milioni i morti La soglia di attenzione si è abbassata, i casi di HIV positivi sono in aumento rispetto al passato negli ultimi 10 anni (ci sono circa 4000 nuovi casi in Italia ogni anno). È diminuito il numero di ricerche online a tema Hiv/Aids. Nell’ultimo periodo Ebola registra in un anno oltre 440.000 citazioni contro circa 71.000 relative a HIV/AIDS.

Share