Bellezza

Madeline, sogna di fare la modella: ha la sindrome di Down

Madeline, sogna di fare la modella: ha la sindrome di Down“È tempo che le persone capiscano che anche chi ha la sindrome di Down può essere sexy”. La sindrome di Down combattuta attraverso l’orgoglio di mostrarsi. Lo hanno fatto due ragazze che hanno deciso di fare le modelle, nonostante la loro condizione non evochi immediatamente questo tipo di mestiere. Lo ha fatto Madeline Stuart, diciottenne australiana affetta dalla sindrome di Down. La sindrome di Down è una malattia genetica causato dalla presenza di una terza copia del cromosoma 21. Madeline, originaria di Brisbane, nello stato del Queensland, pratica danza, ginnastica, basket e fa la cheerleader.

“Se le persone potessero vedere che la bellezza è dentro di noi, la maggior parte delle modelle nel mondo avrebbe la sindrome di Down” ha spiegato Rosanne, madre di Madeline. “Durante le partite sportive della scuola sentivo gli altri genitori dire che non volevano Madeline nella squadra dei loro figli. Pensavano fosse impossibile vincere con lei. Ma le persone con la sindrome di Down possono fare qualsiasi cosa”, continua Rosanne. “Semplicemente hanno un ritmo diverso dal nostro. Date loro una possibilità e vi stupiranno”.

Maddy ha voluto consividere le foto della sua trasformazione fisica, e oggi ha davvero un fisico da modella: “Diciotto mesi fa ho deciso di concentrarmi sulla mia salute. Questo è il risultato – ha scritto nel post che accompagna le sue foto su Facebook in cui sfoggia una linea invidiabile – Condividi la mia pagina se credi che la nostra salute sia importante. Aiutami ad incoraggiare altre persone a mantenersi in forma”. Maddy ora vuole fare la modella di professione: “Solo con l’aiuto dei social potrà farsi notare dalle case di moda – spiega Rosanne -. Vuole davvero cambiare il modo in cui la gente guarda di solito alla disabilità. Le persone affette da sindrome di Down possono fare tutto, hanno solo bisogno di poterlo fare al loro ritmo. Dategli una chance e anche le vostre più alte aspettative saranno ricompensate”.

Ma un altro esempio di forza e coraggio è quello di Jamie, 30 anni, dal 2011 è un’attrice della celebre serie tv American Horror Story della Fox, che un paio di mesi fa ha sfilato sulle passerelle della New York Fashion Week, diventando la prima modella affetta da sindrome di down.