Terremoto Costarica: video, feriti e vittime, ultimi aggiornamenti

Terribile scossa di magnitudo 7.6 nella zona nordovest del Costa Rica. Secondo gli esperti l’epicentro della scossa si è verificato a 20 chilometri di profondità. L’epicentro è stato situato a 8 chilometri dalla città di Samara. Siamo all’incirca a 38 chilometri a sudest di Santa Cruz e a 68 chilometri ad ovest di Puna Arenas.

In un primo momento era scattata subito l’allarme tsunami, allerta emessa in seguito alla scossa di magnitudo 7.6 che ha colpito il nord ovest del Costarica.

Ma il pericolo è subito rientrato e l’allerta è stata revocata sia per questo paese, che per Panama e Nicaragua.


Ma il sisma ha fatto anche due vittime. Si tratta di una donna morta di infarto e di un uomo rimasto schiacciato da un crollo mentre si trovava nella sua automobile.

Il bollettino, tragico, è stato riferito dal Canale 7 della televisione locale, che cita a sua volta fonti sanitarie.

Nel frattempo ha parlato anche una responsabile dell’ospedale di Filadelfia, nella provincia di Guanacuato, che ha spiegato come in effetti da fonti di polizia siano state confermate le due morti.

La donna ha anche aggiunto che ci sono altri due feriti ricoverati nello stabilimento che si trovano in “condizioni delicate”. I feriti sono due professoresse che sono rimaste sepolte dopo il crollo di un muro in un liceo locale.

Fortunatamente nonostante l’intensità, il forte terremoto non avrebbe provocato danni nella capitale del Paese, San Josè, che si trova a circa 153 chilometri dall’epicentro.

Ma le conseguenze del terremoto sono state molte, a cominciare da fughe di gas, problemi nelle istallazioni elettriche, interruzioni delle linee telefoniche, crolli parziali.

Segnalati anche molti altri danni minori nelle residenze e negli alberghi del nord del paese centroamericano. C’è anche qualche ferito, che però, secondo le fonti mediche avrebbe riportato solo leggere contusioni e non gravi escoriazioni.

Ha parlato anche Luis Salas, direttore dei pompieri, spiegando che l’intervento delle sue squadre si è concretizzati nell’assistenza a una serie di persone che per la paura hanno riportato malori e svenimenti per strada. Gli episodi si sono verificati principalmente nella provincia di Guanacaste, nell’estremo occidentale del paese.

Altri feriti sono stati segnalati dal direttore di uno stabilimento di una catena alberghiera spagnola, secondo cui due persone sono rimaste leggermente coinvolte in seguito a una caduta.

Intanto nella capitale San Josè per precauzione il governo ha provveduto all’evacuazione di uffici pubblici e privati. Si tratta di procedure di emergenza standard e preordinate. Lo scopo è prevenire altri pericoli. Le procedure non hanno provocato incidenti.Terremoto Costarica: feriti e vittime, ultmi aggiornamenti

I pompieri hanno assicurato che al momento non si registrano danni di rilievo alle infrastrutture. Il Paese non è nuovo a simili avvenimenti: già l’8 gennaio del 2009 c’era stato un terremoto che raggiunse una intensità di 6.2 gradi nella scala di Richter e che fece più danni di questo.

http://www.youtube.com/watch?v=jWPPUmwUhO8

Share
loading...