Amniocentesi: solo per alcune gravidanze

Amniocentesi: solo per alcune gravidanze. amniocentesi: solo per alcune gravidanzeEcco le nuove linee guide per le donne in gravidanza. Stanno per cambiare i criteri dell’amniocentesi e villocentesi. Spesso l’amniocentesi viene utilizzata come esame di screening per alcune malattie come la sindrome di Down.

Questi test però non devono essere fatti da tutte le donne in gravidanza. Ma si applicano delle distinzioni. Infatti le donne con più di 35 anni non devono fare questo test. Così dunque stabilisce l’Iss, Istituto superiore di sanità, sulla gravidanza fisiologica. A decidere queste linee guide sono stati alcuni professionisti coordinata dall’Iss.

L’amniocentesi è una tecnica invasiva che consiste nel prelevare circa 20 ml di liquido amniotico intorno alla 16° settimana di gestazione. Questo test permette quindi un’analisi cromosomica delle cellule fetali che galleggiano nel liquido amniotico. In questo modo si possono poi effettuare analisi per malattie biochimiche o infettive.