Salute

Si possono mangiare i semi dell’anguria: fanno benissimo, ma a una sola condizione

Estate fa rima con anguria, frutta fresca, dissetante e dal gusto dolce e rinfrescante capace di rigenerare dopo una giornata al mare o per ristorare dal caldo. Croce e delizia dell’anguria, però sono i semi. Partendo dal presupposto che è sempre meglio mangiare anguria con i semi, considerato che si tratta di frutti meno “trattati” e decisamente più naturali (tutta la frutta ha i semi, un’anguria senza ha certamente qualcosa di non “spontaneo”) è inutile negare che si tratta di un elemento decisamente fastidioso, soprattutto per i bambini.

Come mangiarli

C’è chi preferisce vivisezionare tutta la fetta eliminando prima i semi, che cerca le parti possibilmente priva di semi, e c’è chi non si vergogna (magari non al ristorante ma a casa in famiglia) di sputacchiarli nel piatto.

E poi c’è chi decide di buttarli giù, e in questo caso la domanda è: si possono mangiare i semi dell’anguria?. La risposta è certamente sì, e vi diremo i più. Si tratta di un vero e proprio super food, capace di apportare una grande quantità di sali minerali e proteine nobili. Dunque non solo si possono mangiare i semi dell’anguria, ma fanno anche molto bene. Ma a una condizione: che vengano masticati. Intendiamoci, non vuol dire che si e si ingoiano interi fanno male. Semplicemente se vengono ingoiati interi il nostro apparato digerente eviterà di assimilarli, e il giorno dopo li espelleremo interi così come li abbiamo mangiati.

La consistenza

Dunque per estrarre tutte le sostanze benefiche dai semi dell’anguria, l’unico modo è quello di masticarli. Il problema è che come molti semi, non sono molto piacevoli da masticare, considerato che sono abbastanza duri e insieme al frutto morbido danno una sensazione poco gradevole al palato. Non in termini di sapore, dal momento che sono abbastanza neutri, ma dal punto di vista della consistenza.

Le sostanze benefiche

E allora una soluzione potrebbe essere metterli da parte e sgranocchiarne qualcuno, senza esagerare, dopo aver terminato l’anguria (o prima). I semi di anguria sono ricchi di proprietà e sostanze nutritive. Sono ricchi di sali minerali (tra cui ferro e magnesio), proteine, vitamine del gruppo B e acidi grassi insaturi (in particolare omega-6). Quali sono gli effetti benefici di queste sostanze: sono in grado di abbassare il colesterolo “cattivo” in favore di quello “buono”. Dunque sfatiamo definitivamente qualunque mito e sgomberiamo il campo da ogni dubbio: si possono mangiare i semi dell’anguria.