Intrattenimento

Anche Nicola Savino con il Covid, ma l’appetito non gli manca

La variante Omicron sta mietendo vittime, fortunatamente solo nel senso di positività, anche nel mondo dei vip. E così dopo Jovanotti arriva il contagio anche per Nicola Savino, che per fortuna sta bene e la prende a ridere sui social: «Io e @lorenzojova all’Omicron bar, un locale malfamatissimo. Sto bene, non ho sintomi, magno da mane a sera… grazie a tutti!».

Unico peccato per il conduttore, il dover trascorrere le vacanze di Natale in quarantena, in attesa che arrivi il tampone negativo. E’ lo stesso conduttore delle Iene a raccontare la sua esperienza: «Nonostante il tampone rapido avesse stabilito che non lo era. I tamponi rapidi non funzionano granché. Mi ha chiamato la sera Nicola, mi ha detto “stamattina ero negativo, ora ho fatto il molecolare e sono positivo”», ha scritto Jovanotti.

Come detto anche il cantautore è stato colpito dal Covid, molto probabilmente dalla variante Omicron, e sta trascorrendo le festività in isolamento. I suoi sintomi sono stati più forti di quelli di Savino, soprattutto all’inizio, ma adesso le cose sembrano andare molto meglio: «Grazie a tutti per la solidarietà», ha detto il cantautore, tornando a parlare della sua situazione di salute. «I sintomi oggi — ha detto — non sono molto forti. Sono stati molto aggressivi il primo giorno, avevo la febbre a 38 e molti dolori», mentre «oggi la febbre è scesa e sto meglio. Molto probabilmente è perché sono vaccinato». L’inconveniente sta costando a Jovanotti qualche impegno di lavoro, ma potrà operare anche a distanza: «Oggi avevamo appuntamento con Gianni Morandi per finire il pezzo di Sanremo, ma io lavorerò in studio. Abbiamo settato tutto un sistema di software e ce la faremo lo stesso».