Muore improvvisamente dopo seconda dose Pfizer: procura apre inchiesta
Salute

Muore improvvisamente dopo seconda dose Pfizer: procura apre inchiesta

Sono sicuramente pochissime le morti conseguenti alla somministrazione di un vaccino contro il Covid 19, ma quando si verificano, destano comunque molto scalpore e preoccupazione nell’opinione pubblica. Oltre al dolore per chi viene colpito da vicino dal lutto. L’ultimo caso in Italia, in ordine di tempo, riguarda un 51enne di Malcontenta, già con patologie precedenti, trovato morto dalla moglie, disteso sul pavimento.

Muore improvvisamente dopo seconda dose Pfizer: procura apre inchiesta

Una morte improvvisa e a prima vista inspiegabile. Soprattutto, quel che ha lasciato sgomenti, è che la morte sia stata così improvvisa da non dare il tempo alla vittima o ai suoi familiari di soccorrerlo e chiedere aiuto.

Massimo Cristofoletti, 51 anni, era già sofferente di una patologia rara. E’ l’unica spiegazione che possa essere data a una morte così improvvisa. Era stato vaccinato con entrambe le dosi.
Il 6 maggio si è sottoposto alla seconda dose di Pfizer. Il mattino del 7 maggio l’uomo è stato trovato dalla moglie senza vita, riverso sul pavimento della cucina.

Ora la moglie ha presentato un esposto e la Procura di Venezia, che ha immediatamente aperto un fascicolo di indagine sul decesso. Si aspettano i risultati dell’autopsia giudiziaria.

Massimo Cristofoletti era affetto da Morbo di Addison, patologia poco conosciuta che provoca una reazione autoimmune in cui il sistema immunitario attacca e distrugge la corteccia surrenale. I sintomi sono stanchezza cronica e debolezza. Ma può degenerare in tumori o infezioni.