La dieta della Isoardi all’Isola: “Così ho perso 10 chili”

La dieta della Isoardi all'Isola: "Così ho perso 10 chili"

Qualche vip potrebbe anche fare la scelta strategica di partecipare all’Isola dei Famosi, oltre che per il cachet e per la popolarità, anche per approfittare della dieta forzata cui ci si deve sottoporre. Tra i tanti reality che circolano in tv, infatti, l’Isola è quello dove si può bluffare meno. Ci saranno anche le telecamere a far sentire meno il senso di abbandono dei naufraghi, ci sarà un dottore sempre pronto a intervenire in caso di problemi fisici, ma su una cosa non si possono avere dubbi: i chili persi dai protagonisti di ogni edizione sono visibili e reali, a conferma che le privazioni caloriche non sono solo millantate.

La dieta della Isoardi all'Isola: "Così ho perso 10 chili"

Ne è l’ennesima prova Elisa Isoardi, già bellissima, che ha approfittato della cura Isola per diventare ancora più snella. Ospite a Verissimo, in studio da Silvia Toffanin su Canale 5, ha ammesso: “Non portavo più la 42 da quando avevo 14 anni!”. La Isoardi ha perso ben dieci chili. Persi nel contesto di una bella esperienza:” Grazie per quest’esperienza – ha detto -. Oggi mi piacerebbe la televisione che a me piace guardare. Una tv gentile, diretta, vera. La gente a casa non la imbrogli. Un fidanzato? Ma sì facciamo anche questo salto! Ma con calma, di solito si ha paura a dirlo ma io adesso basto a me stessa”.

Sui pensieri che fa emergere l’isolamento: “All’Isola ho pensato tanto alla mia mamma. Grande donna, se sono così è perché ha portato avanti la famiglia. Non si ferma mai su nulla. Da figlia ho più volte provato a chiederle aiuto, ma lei è fatta così. Non c’era più dialogo. Io mi ero allontanata, ho sbagliato, stavo sbagliando ed ho trattato male anche lei”.

Sul loro rapporto: “A volte si sbaglia. Non ce l’avevo con lei, probabilmente ce l’avevo con me stessa. Avevo avuto una delusione, c’era anche l’amore in quel periodo, probabilmente dovevo riordinare un po’ di cose della mia vita. Lei è stata brava, perché se mi avesse aiutato in modo vittimistico, io sarei scappata. Mi ha fatto sfogare e poi è bastato venire a prendermi alla stazione. Poi ne abbiamo parlato, ma veramente poco. Abbiamo sfiorato l’argomento. Quando ci siamo ritrovate mi sono accorta di quante cose mi sono mancate di lei”.