Astrazeneca, Venditti sponsorizza il vaccino: “Giusto farlo”

Astrazeneca, Venditti sponsorizza il vaccino: "Giusto farlo"

Continuano le testimonianze dei vip che sono in attesa di fare il vaccino, tra incertezze e paure, e di coloro i quali il vaccino lo hanno già fatto. E’ il caso di Antonello Venditti, che ha fatto la prima dose del vaccino e ha voluto condividere le sua esperienza: “Sono di ritorno dalla Nuvola di Fuksas perché mi sono vaccinato: non vi ho detto nulla però adesso ve lo posso dire”. Il cantautore romani ha diritto al vaccino per via della sua età (72 anni). Infatti nel Lazio sono iniziate le vaccinazioni per gli over 68.

Astrazeneca, Venditti sponsorizza il vaccino: "Giusto farlo"

Venditti spiega: “Quando sono arrivato mi sono ricordato di quando ho inaugurato la struttura insieme al grande maestro, l’architetto Fuksas, e ho riflettuto sulle cose della vita perché la Nuvola era concepita come un trionfo all’ingegno italiano nel mondo. Sarebbe dovuta servire a concerti, banchetti, cose di tutti i tipi e adesso è stata convertita, e mi pare sia una cosa bellissima che un’opera d’arte possa convertirsi a utilità per una collettività”.

Venditti dice anche la sua sulla delicata questione del vaccino Astrazeneca, che in molti hanno paura a fare, come Albano: “Prima di fare Astrazeneca ci ho pensato un sacco. E dopo ho detto: voglio fare questo vaccino proletario. Perché è giusto farlo, e in effetti credo sia addirittura quello che funzionerà meglio per tutti noi, perché costa poco. Non so se ci azzecco o no… ma comunque io l’ho fatto da mezz’ora, e l’organizzazione è stata perfetta”. “Vi voglio confortare”, ha detto Venditti: “W tutti i vaccini del mondo, fate quello che vi pare, ma vaccinatevi, almeno ci potremo divertire e tornare a riabbracciare tra di noi nella vita… In quella che si chiama ancora vita e che molti pensano sia infinita”.