Menopausa e capelli: ecco come far fronte ai cambiamenti

I cambiamenti ormonali, lo scorrere del tempo, la predisposizione genetica e lo stile di vita determinano un cambiamento dei capelli, che specialmente in menopausa diventano più sottili, fragili, spenti e diradati. Tutte cose difficile da accettare, specialmente se poco prima lo specchio rifletteva l’immagine di una chioma folta e splendente.

Problemi e rimedi per capelli sani e belli anche in menopausa

La naturale diminuzione del livello di estrogeni in menopausa è alla base della depigmentazione, dell’indebolimento e del diradamento dei capelli, a cui concorre anche l’incremento degli ormoni androgeni (testosterone e di-idrotestosterone o DHT). Provocando una miniaturizzazione del follicoli piliferi, sono proprio questi ultimi i maggiori responsabili della fragilità e della caduta dei capelli, che nei casi più gravi sfocia anche in forme di alopecia. Come intervenire? Di fronte ad una perdita rapida e massiva di capelli è bene consultare un medico per individuare l’entità del problema; sarà lui, nel caso, a prescrive una terapia farmacologica, di carattere ormonale o consistente in lozioni ad uso esterno. Se la caduta dei capelli è fisiologica, se pur accentuata, un valido aiuto può arrivare dall’assunzione di micronutrienti ad hoc come ad esempio Tricovel, un integratore prodotto da Giuliani, utile per contrastare il diradamento e rinforzare i capelli. Anche i rimedi naturali possono rivelarsi alleati preziosi. Una maschera all’avocado da tenere in posa prima dello shampoo aiuterà a rinforzare i capelli. Un impacco a base di olio essenziale di rosmarino o di zenzero aiuta invece a stimolare la circolazione sanguigna. L’aceto di mele applicato sul capo contribuisce a rendere la chioma lucida ed eliminare il sebo in eccesso.

Dieta e capelli: gli alimenti per una chioma sempre giovane

Sono sempre più numerosi gli accorgimenti che si possono adottare per contrastare lo spiacevole fenomeno della caduta dei capelli in menopausa, tra questi molto importante è l’alimentazione, attraverso la quale devono essere apportati tutti i nutrienti per mantenere una chioma bella e sana. Una carenza di ferro, sostanze antiossidanti e vitamine impatta negativamente anche sui capelli. La biotina, nota anche come vitamina B7 o H, regola la produzione di cheratina ed è fondamentale per prevenire la caduta dei capelli, per il rinnovo e la crescita di una chioma fluente. Quali alimenti la contengono? I cereali integrali, il lievito di birra e i legumi ne sono ricchi. Per prevenire la perdita di capelli è importante anche assumere vitamina E, presente in generose quantità in prezzemolo, carote e spinaci (ricchi anche di zolfo). Rame, selenio e zinco sono i sali minerali che più contribuiscono a rafforzare la chioma, via libera quindi a legumi, frutta secca e semi oleosi, come quelli di zucca e di girasole. Altrettanto preziosi per rafforzare e mantenere giovane la capigliatura sono il miglio e i cibi ricchi di antiossidanti, come  verdure a foglia verde scuro, frutti di bosco, pomodori e frutta con la buccia gialla o arancio.

Ti è piaciuto l'articolo?
Valutazione
[Total: 1 Average: 5]
Share
loading...