Capelli crespi e pioggia. Ecco alcuni consigli utili

Nella bella stagione i capelli devono difendersi dall’azione dei raggi del sole e della salsedine, se si passano le vacanze al mare. In inverno le insidie non sono di meno, anzi! I capelli devono difendersi dalla pioggia e dall’umidità. La pioggia non è fastidiosa solo perché i vestiti si bagnano, le strade diventano più trafficate, i mali di stagione sono in agguato, ma anche perché i capelli diventano facilmente crespi! Ci si trova con i capelli indisciplinati, che sembrano subito sporchi. Per fortuna ci sono alcuni accorgimenti che vengono in soccorso della chioma anche nei giorni di pioggia più grigi!

Addio al crespo anche in inverno

La prima regola per difendersi dall’effetto crespo è indossare un cappello di lana, un consiglio utile anche per evitare mal di testa e cervicale causati dal freddo. Una buona idea è acconciare i capelli con trecce, code o chignon laterali. Un tocco di stile che da movimento alla chioma (che non risulterà appiattita dal cappello) e allo stesso tempo permette di proteggerla meglio dall’azione degli agenti atmosferici, anche nei giorni in cui pioggia e vento mettono più a dura prova. Se il crespo ha già colpito la vostra chioma, per colpa di umidità e pioggia, potete giocare sull’effetto messy, un look che fortunatamente va sempre di moda e che può essere una carta vincente da giocare nei giorni di pioggia invernali. Spume, cere e lacca sono gli strumenti che servono per creare questo stile. In previsione di un giorno di pioggia può essere una buona idea andare a dormire con delle trecce, e l’indomani fissare tutto con la lacca. I capelli non dovranno così temere l’effetto della pioggia! I capelli crespi sono anche indisciplinati, e fare in modo che stiano al loro posto può davvero essere un’impresa: usare delle forcine si rivela un accorgimento utile per correre ai ripari. Le forcine possono essere un vero e proprio dettaglio fashion, soprattutto se si abbinano al proprio outfit. Anche tenere sempre in borsa una fascia o un elastico da usare in casi estremi può rivelarsi utile. Ma per evitare di arrivare ai casi estremi di capelli impresentabili in caso di pioggia è bene seguire dei semplici accorgimenti. Innanzitutto, lasciare che i capelli si asciughino un po’ all’aria prima di usare il phon; è bene poi utilizzare una spazzola con setole di cinghiale, che permette di chiudere le cuticole con maggiore efficacia. Per lo stesso motivo è utile fare l’ultimo risciacquo dello shampoo con acqua fredda. È essenziale poi che i capelli siano completamente asciutti prima di affrontare l’ambiente esterno, infatti da bagnati o umidi i capelli assorbono umidità dall’ambiente, con il risultato di diventare crespi a livelli impressionanti! Per evitare il più possibile il tanto temuto effetto crespo anche con la pioggia è importante nutrire i capelli, magari con uno shampoo adatto per capelli crespi o con prodotti naturali: impacchi, maschere, applicando oli naturali come l’olio di semi di lino, l’olio di germe di grano o l’olio di jojoba. In questo modo i capelli avranno tutti gli strumenti per difendersi dall’effetto crespo, anche nei giorni di pioggia, e noi potremo trascorrere le nostre giornate in tranquillità senza preoccupazioni derivanti dall’aspetto dei nostri capelli nel momento in cui siamo in contatto con altre persone.

Share
loading...