Bimbo sbranato da cani randagi, quando la mamma lo vede è incredula

Queste sono le orribili immagini di un giovane ragazzo cui mancano molti pezzi di carne dalle sue membra a seguito di un violento attacco da parte di cani randagi che lo ha portato a un passo dalla morte.

E la madre del bambino di sei anni, che ha subito 37 profonde ferite durante l’attacco, dice che il suo ragazzo non la riconosce dopo il suo intervento chirurgico salva-vita.

Il ragazzo proviene dalla città di Tianshui, nella provincia nord-occidentale della Cina, nel Gansu, dove è stato aggredito senza pietà da un branco di randagi fuori dalla casa di un parente.

Gli fu dato lo stato prioritario dall’ospedale Xi’an Honghui nella capitale della vicina provincia dello Shaanxi, con medici che lo facevano sottoporre a ripetuti interventi chirurgici per tenerlo in vita.

Sua madre, Zhang, dice che suo figlio è stato “salvato dalle mani della morte” – ma lui non la riconosce.

“A volte sa chi sono; altre volte non mi riconosce. Non mi parla nemmeno “, ha detto Zhang.

Ha aggiunto: “Voglio solo che lui migliori. Anche se non sarà in grado di camminare in futuro, almeno può essere gentile, essere in grado di parlare e chiamarmi mamma. ”

Ricordando il giorno dell’incidente, Zhang ha detto di aver lasciato giocare suo figlio fuori da solo, ma un vicino anziano lo ha riportato indietro solo 20 minuti dopo.

Il suo ragazzo era coperto di sangue e gli mancavano grossi pezzi di carne, come mostrano le immagini scattate in ospedale.

Zhang ha detto: “Non aveva pantaloni e le sue scarpe mancavano. Era coperto di sangue. ”

Il dottor Song ha contato 37 ferite separate su tutto il corpo. Ha subito ricevuto vaccinazioni contro la rabbia nel pronto soccorso.

Il medico disse: “Fu ammesso quasi alle 22:00. Posso solo descrivere la sua situazione in quel momento come “grave” e “scioccante”. ”

“Non avevo mai visto un paziente con così tante e così gravi ferite nei miei 25 anni come dottore”, ha aggiunto Song, che è a capo della chirurgia ortopedica microscopica dell’ospedale.

Il ragazzo ha subito quattro interventi chirurgici ed è in condizioni fisiche stabili.

Tuttavia, un altro dei suoi dottori, Fan Jinzhu, ha detto che l’ospedale ora teme di più per il suo benessere psicologico dopo la traumatizzante prova, citando l’apparente riluttanza del ragazzo a parlare con chiunque, compresa sua madre.

Il dottor Fan ha detto che a volte si rifiuta anche di permettere a chiunque, oltre a medici e infermieri, di avvicinarsi a lui.

È probabile che il ragazzo abbia bisogno di consulenza, ha aggiunto Fan.

Share