Infarti: aumentano tra le donne

Il congresso europeo di cardiologia di Stoccolma ha confermato come le malattie cardiovascolari siano la prima causa di morte in Italia. Causano addirittura ogni anno circa 242mila vittime. Ma il nuovo allarme è costituito dal fatto che fra le donne il numero di cardiopatie è in veloce aumento.

I dati sono stati oggett di uno studio italiano promosso dalla onlus Human health foundation (Hhf) di Spoleto e pubblicato sulla rivista Aging clinical experimental research.

Gli studiosi hanno messo in luce come gli infarti siano aumentati in maniera esponenziale, passando dai 96.000 del 2001 ai 118.000 del 2005. L’aumento più considerevole è proprio a carico delle donne. Pare infatti che ben 75mila dei 118mila casi verificatisi nel 2005 abbiano coinvolto uomini e 43mila donne. Ciò che preoccupa è che il tasso di crescita è stato del 17,2% per gli uomini e del 29,2% per le donne.

Share