Perdere peso in 3-6 mesi: il dott. Luciano Ciuffa spiega i meccanismi del dimagrimento


“Dieta equilibrata, sport e mai dimenticarsi di ridere”. Il Dott. Luciano Ciuffa, Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione con indirizzo Dietologico e Dietoterapico, specialità di 4 anni poco conosciuta (“ma è l’unica che prepara il medico alla professione di dietologo”, assicura), ha le idee chiare sugli elementi cardine di una vita sana ed equilibrata. Svolge il suo lavoro nel suo studio a Roma e, come vedremo nell’intervista, non rinnega un po’ di sano stress.

Qual è il suo rapporto con la salute e il benessere al di fuori della sua professione?

Pratico settimanalmente nuoto e seguo le regole di una sana alimentazione anche se una volta alla settimana mi concedo qualcosa di buono e trasgressivo.

I suoi pazienti: quali sono le loro necessità più frequenti?

Perdere peso senza fatica, imparare a mangiare in maniera corretta, migliorare stati patologici con una dieta mirata e personalizzata.

Cosa ne pensa della cybercondria (malati immaginari ipocondriaci che su internet cercano continuamente risposte mediche ai loro sintomi)?

L’ipocondria c’è sempre stata e sempre ci sarà. Con l’avvento di internet si è trasformata in cybercondria e questo fenomeno si è sicuramente ampliato a causa della nostra società che ci rende sempre più stressati.dott Luciano Ciuffa

Crede nei rimedi naturali? Se sì, quali sono secondo lei i 3 migliori?

Ippocrate diceva “Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”: credo nei rimedi naturali in quanto anche con il cibo possiamo curarci. Premesso che gli alimenti benefici sarebbero tantissimi, posso elencarne 3 che potremmo inserire nella nostra dieta: il tè verde, la frutta secca, i legumi in sostituzione delle carni.

Cosa pensa dei rimedi omeopatici?

Non sono attratto dalla medicina omeopatica, non ho mai provato rimedi omeopatici e non posso esprimere un giudizio su chi li utilizza e chi li prescrive.

Tutti vogliono sapere come dimagrire e come perdere peso velocemente: che consigli darebbe?

Non è possibile perdere peso rapidamente, ci vuole un tempo fisiologico affinchè il nostro organismo utilizzi le scorte di grasso depositate nel tessuto adiposo. La perdita ottimale è quella del 10% del peso corporeo dai 3 ai 6 mesi e deve essere ottenuta con una dieta equilibrata. Perdite rapide con diete squilibrate povere di carboidrati) sono a carico della massa magra (prevalentemente dei muscoli). Ciò provoca un rallentamento del metabolismo e un rapido riacquisto del peso perso (questa volta di grasso) che si distribuirà nella zona addominale, con conseguente aumento del rischio di malattie cardiovascolari.

Qual è la sua ricetta per stare bene?

Mantenersi sempre attivi, praticare attività fisica a tutte le età, modulandola a seconda delle possibilità, seguire quotidianamente una alimentazione equilibrata evitando le diete assurde che promettono risultati miracolosi, avere sempre un po’ di spazio per se stessi, stressarsi il giusto e ridere un po’.

Share
loading...