Medicina estetica: sempre più cercata

In questa società dove la bellezza fisica è diventata l’unica arma vincente, sono sempre di più le persone che voglino restare giovani, magri e belli. Nel 32esimo congresso della SIME, Società italiana di medicina estetica, è emerso che sono sempre di più in particolare le donne ad affidarsi nelle mani di un chirurgo plastico.

Il bisturi e il botox sono ormai all’ordine del giorno per risolvere ogni tipo di problema. Il dottor Bartoletti dichiara: “Tariffe accettabili e un grosso margine di sicurezza spingono i pazienti verso i trattamenti che non prevedono l’uso del bisturi. Ma non solo, il trend positivo è dovuto anche agli immigrati, quelli di seconda o terza generazione, ormai naturalizzati italiani, persone inserite nel tessuto sociale, spesso economicamente abbienti”.

Fulvio Tomaselli, coordinatore del servizio di OncoloMedicina estetica: sempre più ricercatagia dell’Ambulatorio di Medicina Estetica del Fatebenefratelli Isola Tiberina, afferma: “In 17 anni di attività sono stati visitate oltre 22mila persone di eta’ fra i 35 e i 60 anni, ed erogate 330mila prestazioni, senza nessun incidente degno di nota”.

La Società Italiana di Medicina Estetica è stata fondata a Roma da Carlo Alberto Bartoletti, medico specialista in Cardiologia, Gastroenterologia, Gerontologia e Geriatria.

Anche quest’anno il congresso ha visto la partecipazione di 320 esperti nel settore che hanno lasciato il proprio contributo scientifico. Più di 400 autori italiani e stranieri. E’ un occasione per aggiornarsi nel campo della Medicina Estetica e della Medicina Anti-Aging.

Share