Enterogermina: per rivitalizzare la flora batterica

La flora batterica è fondamentale per il nostro intestino, poiché fornisce un vero e proprio scudo protettivo contro i batteri dannosi, per questo motivo deve essere sempre in equilibrio. I problemi sorgono quando si ha a che fare con infezioni intestinali, intossicazioni, ma anche con alterazioni della dieta, disordini alimentari, oppure con trattamenti di antibiotici. Per curare le alterazioni della flora batterica intestinali che crea problemi come gonfiori, diarrea, dolori addominali, uno dei farmaci più utilizzati è l’enterogermina.  L’enterogermina contribuisce infatti a rinforzare la flora batterica ma anche a correggere disvitaminosi legate all’uso di farmaci.

Cos’è l’enterogermina e come funziona

L’enterogermina è un farmaco che contiene dei microrganismi chiamati bacillus clausii, definito gram-positivo, ed ha la capacità di generare spore. Per questo motivo questo tipo di organismo è particolarmente resistente alle avversità dell’ambiente, ed essendo alcalofilo, cioè che vive in ambienti alcalini o basici, riesce a sopravvivere anche con gli acidi gastrici, in modo da raggiungere il lumen intestinale, in modo da originare in un ambiente favorevole, di nuovo una forma vegetativa.

In questo modo si ripristina la flora batterica, formando nuove colonie, con un riequilibrio della popolazione preesistente, favorendo di nuovo la creazione di vitamina B e di metaboliti attivi utili, e quindi rivitalizzando la mucosa intestinale. Allo stesso tempo l’enterogermina fornisce un’azione battericida nel caso di componenti patogeni, sia indiretta, con competizione per l’adesione alla mucosa intestinale, che diretta con secrezione di sostanze di sostanze ad azione battericida.Enterogermina per rivitalizzare la flora batterica

Inoltre il bacillus clausii è resistente anche agli antibiotici, grazie al poliantibiotico, ed è quindi utilizzabile anche in caso di terapie di questo genere. L’azione battericida inoltre permette a questo medicinale di combattere la diarrea, grazie anche alla capacità di ricostruire l’integrità della mucosa intestinale.

Come va presa l’enterogermina, informazioni

L’enterogermina è un medicinale da banco, acquistabile in tutte le farmacie e dal prossimo Luglio 2015 anche nelle farmacie online, sia in confezioni da 10 o 20 flaconcini, ma anche da 12 capsule, ognuna contenente 2 miliardi di spore. Si consiglia l’uso di due massimo tre capsule o flaconcini al giorno ad intervalli di 4 ore circa, da utilizzare fino al miglioramento dei sintomi. I flaconcini possono essere diluiti in bevanda. Per i bambini va dimezzata la dose. Nel caso di terapia ad antibiotici, l’enterogermina va somministrata tra le somministrazioni dell’antibiotico.

Qui potete trovare altri fermenti lattici altrettanto efficaci

L’enterogermina non va usata in caso di allergia agli eccipienti, ma può essere usata in caso di gravidanza. Non ha effetti collaterali e non agisce con alimenti e medicinali, anche se nel secondo caso è meglio consultarsi con un medico.

 

 

Share

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.