Obesity factor: al via i casting per il reality extra large


L’evoluzione del reality. Uno dei format che ha fatto la storia della televisione si evolve, muta, cambia pelle fino a trasformarsi in un’occasione socio-educativa concepita attraverso la nozione medico-scientifica. Nasce così Obesity Factor, il reality che tratta il delicato problema del sovrappeso e dell’obesità sfruttando le dinamiche del 24hour live show. L’idea, originale e innovativa, è dell’autrice televisiva Federica Dogana, e della dietista Monica Germani, sostenuta da un importante comitato scientifico, e il risultato del loro lavoro è un modello televisivo agile e fluido, in grado di integrare scienza e ritmi da puro entertainment televisivo. Il primo passo ufficiale di Obesity Factor, è per domenica 25 gennaio a Roma, nel centro commerciale Roma Est a partire dalle ore 14, quando si apriranno ufficialmente i casting dello scientific-reality.  Siamo mediaticamente abituati a vedere sulle nostre reti, format che trattano il tema dell’obesità e del dimagrimento, di importazione d’oltre oceano dove per questioni “televisive”, si assiste alla ridicolizzazione degli obesi. Digiuni, allenamenti estremi, penitenze al limite dell’ammissibile: sono solo alcune delle trovate per far crescere gli ascolti. Obesity Factor è la lotta a quel tipo di programma, la dignità umana è un valore che non può essere oggetto di compromesso. Obesity Factor vuole sensibilizzare al tema dell’obesità mentre cerca di curarla.


Il format è stato ideato per porre l’attenzione sull’obesità come un problema sociale che non può essere ignorato, e che rappresenta il quinto fattore di rischio di mortalità a livello globale (la seconda causa di morte evitabile in Occidente, dopo il fumo), con 2,8 milioni di vittime ogni anno nel mondo. Nel nostro Paese, quasi 5 milioni di italiani sono obesi e il dato sconcertante è l’elevato tasso di sovrappeso nei bambini (il 22,9% tra 7 ed 8 anni di età è in sovrappeso e l’11,1% in condizioni di obesità), come denunciato anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Obesity Factor è oggi uno dei progetti italiani con il più alto coinvolgimento scientifico di esperti in materia di salute e benessere. La missione è informare, educare e dimostrare che la soluzione all’obesità esiste.Obesity factor: al via i casting per il reality extra large

Dati eloquenti di uno studio della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, hanno calcolato che l’obesità grava sul Servizio Sanitario Nazionale per 8,3 miliardi di euro all’anno ed una persona obesa costa 100 mila euro in più rispetto ad una persona normo peso. Il 6,7% della spesa sanitaria pubblica è destinato quindi a questa patologia. Come combatterla? Come evitare l’effetto “YoYo”? Quale sport è più indicato per perdere peso in modo efficace? Che connessione c’è tra obesità e cancro? La cellulite e le smagliature sono soltanto un problema estetico o costituiscono un campanello di allarme di alterazioni verso future patologie endocrino-metaboliche? Quali abitudini alimentari sono dannose per i più giovani? E per gli anziani?  Obesity Factor risponderà a questi e a molti altri interrogativi, svolgendo il duplice ruolo di format di entertainment e cassa di risonanza per il sociale.

Alle prime selezioni per il programma, a Roma, sarà presente un autorevole pool di esperti in campo medico, sportivo e psicologico, impegnato in un talk show medico-scientifico sul tema, che si terrà durante i casting, moderato da Federica Dogana insieme al Prof. Pier Antonio Bacci, direttore scientifico. Interverranno: il Prof. Pier Luigi Rossi, specialista in nutrizione clinica, Prof. Ercole De Masi gastroenterologo del CONI,  Prof. Emanuele Scafato, direttore centro organizzazione mondiale della Sanità per la promozione della Salute, Prof. Andrea Ghisellidirigente di ricerca dell’Istituto Nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione, Prof. Maurizio Valeriani, primario di Chirurgia Plastica dell’ospedale San Filippo Neri, Dott.ssa Paola Pompei psicologa e psicoterapeuta , ilProf. Luca Piretta, specialista in Scienza della nutrizione umana, dalla Dott.ssa Antonietta Lamazza, Medico Chirurgo specializzata in gastroenterologia ed endoscopia e il maestro Alessandro Circiello, cuoco e presidente Federazione Italiana Cuochi.

Il progetto è sostenuto anche dal Prof. Pietro Migliaccio, specialista in gastroenterologia, e presidente della Società Italiana di Scienze della Nutrizione; dalla Dott.ssa Federica Lerro legale specializzata in diritto sanitario e da molti altri.

Andrea Meo, attore ed ex calciatoresarà seguito nei sui allenamenti dagli esperti di Obesity Factor e sarà presente domenica a Roma Est per l’apertura dei casting.

Con il patrocinio di:

SISA – Società italiana Scienze dell’Alimentazione

SIA – Società italiana di Alcoologia

SID – società italiana Diabetologia

UGL – Unione Generale del Lavoro