Tumore al seno: combatterlo con il vino rosso

Uno studio rivoluzionario ha messo in evidenza il rapporto che sussiste tra il vino e il tumore al seno. I ricercatori del Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles hanno evidenziato gli elementi benefici presenti all’interno dei semi e delle bucce dell’uva rossa.

Lo studio rivoluzionario è stato di recente pubblicato sulle pagine della rivista scientifica “Journal of Women’s Health”. Qui si legge che i ricercatori americani sono convinti che assumere frequentemente vino rossi aiuti a prevenire e combattere il tumore.

Come prevenire dunque il tumore al seno? Bevendo vino rosso. Gli studiosi durante questi anni di ricerche hanno scoperto che le sostanze presenti nel vino aiutano a diminuire i livelli di estrogeni aumentando il testosterone fra le donne in pre-menopausa.

I ricercatori hanno esaminato un campione di 36 pazienti. Queste donne sono state divise in due gruppi. Il primo gruppo
assumeva vino rosso, nel caso specifico un Cabernet Sauvignon. L’altro gruppo beveva uno bianco: Chardonnay.

Il coordinatore dello studio è la dottoressa Chrisandra Shufelt, ricercatrice al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles la quale ha dichiarato: “se si ha l’occasione di bere un bicchiere di vino a cena, conviene prendere in considerazione un bicchiere di vino rosso”.

Al termine dello studio, durato circa un mese, i ricercatori americani hanno fatto una grande scoperta. Tutte le donne che hanno bevuto vino rosso, hanno poi mostrando una riduzione dei livelli di estrogeno. La ricerca è rivoluzionaria.

Il gruppo di pazienti che ha bevuto il vino bianco (Chardonnay) non ha ottenuto risultati benefici ma nemmeno un aumento dei rischi di cancro al seno.

Ovviamente questo non è certo un invito ad ubriacarsi o a diventare alcolizzati, ma semplicemente a bere ogni tanto un bicchiere di vino rosso.

Come si dice: un bicchiere di vino rosso al giorno toglie il tumore di torno.


A tale proposito è intervenuto anche il dottor Glenn D. Braunstein, coautore della ricerca: “Ci sono sostanze chimiche nella buccia dell’uva rossa e nei semi d’uva rossa che non si trovano nelle uve bianche che possono ridurre il rischio di cancro al seno”.Tumore al seno: combatterlo con il vino

E ora un pò di statistica: il tumore del seno colpisce 1 donna su 10. È il più frequente nelle donne, rappresenta il 25% di tutti i tumori.

In Italia sono diagnosticati circa 37 mila casi. Ben 152 tumori ogni 100.000 donne. I dati sono impressionanti. Ecco che perchè l’attenzione alla “prevenzione” è diventata ormai l’unica arma vincente.

Prevenzione: per diminuire il rischio di insorgenza di un tumore al seno è bene fare visite mediche frequenti. Inoltre l’attività fisica e una buona dieta fatta di pochi grassi e molti vegetali (frutta e verdura, in particolare broccoli e cavoli, cipolle, tè verde e pomodori) aiuta moltissimo.

La mammografia dunque è ormai diventata di vitale importanza per la scoperta o meno di un tumore al seno.

Readers Comments (1)

  1. Gli elementi benefici sono dell’uva e non del suo derivato ossia il vino che invece contiene alcol.

    L’ALCOL CONTENUTO NEL VINO,
    COME DIMOSTRATO ORMAI DA TANTI STUDI,
    AUMENTA IL RISCHIO DI CANCRO AL COLON.

    Mangiate l’uva ricca di sostanze antitumorale,
    e siate consapevoli che un bicchiere di vino al
    giorno lo fa venire al colon il tumore.

    Fonte dello studio: Jian-Wei Gu, Amelia Purser Bailey, Amanda Sartin, Ian Makey, Ann L. Brady, “Ethanol Stimulates Tumor Progression and Expression of Vascular Endothelial Growth Factor in Chick Embryos”, CANCER.

Comments are closed.