Salute

Un cervello allenato accelera l’Alzheimer

Un cervello allenato potrebbe anche essere un alleato di malattie neurodegenerative come l’Alzheimer. Ciò avverrebbe nel momento in cui la malattia ha iniziato già il suo decorso: in questo caso chi ha impiegato per motivi di studio o di lavoro più tempo a utilizzare e sforzare il propio cervello vedrebbe la malattia accelerare notevolmente rispetto agli altri.

Resta però la certezza che un cervello tenuto in allenamento costituisce una difesa da questo tipo di malattie. Insomma ci sono pro e contro, ma vale comunque sempre la pensa dedicarsi ad attività intellettuali. Lo sostiene una ricerca statunitense pubblicata sulla rivista specializzata Neurology. L’analisi è stata condotta dai ricercatori del Rush University Medical Center di Chicago.