“Il peso ideale non esiste”: l’approccio elastico del Dottor Alberto Buttari

“Il peso ideale non esiste, nella dieta sì a regole elastiche”. Davvero interessante l’approccio del Dottor Alberto Buttari, Biologo Nutrizionista, Esperto in Nutrizione e Dietologia. Si occupa da anni in particolare di Obesità e Dismetabolismi.

Qual è il suo rapporto con la salute e il benessere al di fuori della sua professione?

Metto in pratica ciò che predico scegliendo alimenti leggeri, limitando la carne e cercando di muovermi il più possibile. Penso agli alimenti da assumere in funzione dei benefici che possono apportare non disdegnando il gusto ma controllando le quantità. Penso che la nostra salute futura dipenda dai comportamenti virtuosi di oggi siano essi alimentari che di movimento.

I suoi pazienti: quali sono le loro necessità più frequenti?

Capire come alimentarsi per migliorare la propria salute e per ritrovare la forma. Imparare a gestire il cibo nei momenti conviviali e durante gli stress quotidiani. Ottenere un risultato che si possa mantenere nel tempo.

Dieta vegetariana e vegana: maggiori i pro o i contro?"Il peso ideale non esiste": l'approccio elastico del Dottor Alberto Buttari

I vantaggi della Dieta Vegetariana equilibrata sono ormai chiariti da tempo da vari studi scientifici. Al di là dei motivi etici di chi attua questa scelta, i Vegetariani e soprattutto i Vegani (che non mangiano neanche latticini e uova) hanno un’aspettativa di vita maggiore per via della ridotta incidenza di eventi cardiovascolari e di tumori rispetto ad una alimentazione onnivora di tipo occidentale. I contro possono essere dovuti ad una dieta, soprattutto per i Vegani, povera o addirittura prima di Vitamina B12, Omega 3 di tipo DHA e Ferro. Tale deficienze possono essere oggi corrette con integratori oppure con alimenti modificati o integrati come ad esempio: Latte Vegetale, Yogurt Vegetali ai cui sono stati aggiunti Vitamine e Minerali. Tuttavia non bisogna dimenticare che possono soffrire di tali deficienze anche gli onnivori cosicché occorre per i Vegetariani una vigilanza solo un po’ più attenta. In pratica la persona Vegetariana è più vigile e attenta al proprio stato di salute e sulle qualità dell’alimento che sta assumendo.

Crede nei rimedi naturali? Se sì, quali sono secondo lei i 3 migliori?

Non esistono rimedi che vanno bene per tutti poiché ognuno è a sè, con le proprie carenze e patologie. Sebbene ci siano casi particolari e ben identificati in cui assumendo alcuni cibi si possano curare delle malattie, ad esempio nelle ipovitaminosi, nell’anemia Sideropenica e altri; non credo agli alimenti magici. Esiste solo la possibilità, come ci hanno insegnato gli studi sulla Dieta Mediterranea, di prevenire alcune patologie o meglio ridurre la probabilità di ammalarsi. La dieta al massimo riduce il rischio di ammalarsi come ad esempio accade nel controllo dell’ipercolesterolemia alimentare, dell’intolleranza glucidica. Oppure, in pochi casi permette, eliminando alcuni alimenti, di ritrovare la salute come nella Celiachia, nel Favismo, nell’intolleranza al Lattosio e nelle Allergie. Ma occorre studiare caso per caso poiché un alimento che aiuta un paziente potrebbe essere deleterio per altri. In ogni caso ci sono dei test che possono chiarire le idee prima di seguire una dieta. Consiglio comunque di rivolgersi ad un professionista e nelle Allergie e Intolleranze all’Allergologo.

Siamo nel 2020: quale incredibile notizia sulla salute vorrebbe sentire al Tg?

Che il mondo abbia trovato il modo di rendere più conveniente produrre energia pulita soprattutto per combattere l‘inquinamento degli alimenti, vera fonte di malattie. L’inquinamento dell’aria e dell’acqua pregiudica infatti inconsapevolmente la nostra salute attuale e futura. E magari un mondo con più coltivazioni e meno allevamento intensivo.

Cosa pensa dei rimedi omeopatici?

Credo molto nelle capacità nascoste del nostro cervello e nell’effetto placebo. Se l’omeopatia stimola la nostra componente propositiva verso la guarigione allora ben venga, ma naturalmente bisogna averne piena fiducia.

Tutti vogliono sapere come dimagrire e come perdere peso velocemente: che consigli darebbe?

Perdere peso velocemente significa recuperarlo altrettanto velocemente nel 90% dei casi. Consiglio di perdere i grassi e i centimetri e quindi non necessariamente peso in generale. Ma per fare questo non serve una dieta ma il supporto di un professionista. L’unico modo per dimagrire veramente e stabilmente è passare dall’obiettivo peso all’obiettivo salute.

Qual è la sua ricetta per stare bene?

Regole elastiche. Non esiste l’eliminazione dei cibi a vita ma esiste una loro riduzione, non esiste un’attività fisica regolare a vita ma esiste la ricerca del movimento possibile. Non esiste il peso ideale ma esiste un andamento intorno a dei valori ragionevoli. Non esiste la forma ideale ma esiste una forma che ci permette maggiore salute e la giusta vita sociale.

Ti è piaciuto l'articolo?
Valutazione
[Total: 3 Average: 3.7]
Share

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.