Come mangiare sano senza spendere una fortuna

Mangiare sano è una delle regole alle quali un individuo dovrebbe sempre far riferimento, perché ne va del suo benessere e della sua salute, e perché una dieta priva di cibo spazzatura e ricca di vitamine e di proteine aiuta anche a sentirsi meglio con se stessi e ad abbattere il rischio di patologie e di complicazioni potenzialmente anche gravi. Ma non sempre risulta essere una missione semplice da affrontare perché, in tempi di crisi economica, anche il portafoglio richiede delle attenzioni non da poco. Ed è risaputo che acquistare cibi sani, rispetto alle merendine e ad altri prodotti confezionati, può risultare spesso più oneroso.

Eppure, è possibile abbracciare un’alimentazione sana senza per questo spendere una fortuna, dato che sono molte le persone ad aver affinato queste tecniche di risparmio senza per questo ledere la qualità degli alimenti portati in tavola. In tal senso, le promozioni e la scontistica dei supermercati rappresentano ancora oggi una delle migliori tecniche di ottimizzazione di una spesa votata al risparmio economico. È importante però, non compromettere sulla qualità dei cibi e fare la spesa in supermercati fidati: ad esempio le offerte Coop, disponibili anche sul portale online Easycoop.com, hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo e assicurano prodotti superiori a prezzi molto vantaggiosi.

Ma esistono altre pratiche per mangiar sano e al tempo stesso risparmiare. Ad esempio, la frutta e la verdura di stagione (così come il pesce) costano di meno rispetto ad altri alimenti e sono anche particolarmente sani, in quanto contengono elementi come vitamine e acidi grassi come gli Omega 3, che fanno molto bene all’organismo. Anche altri alimenti come i legumi e le carni magre sono un ottimo sistema per economizzare sulla spesa e per portare in tavola cibi e piatti salutari. Infine, sempre meglio recarsi al supermercato portando una sporta, per evitare di dilapidare soldi per i sacchetti.

Inoltre, una spesa che sia votata al risparmio non può non passare dalla preparazione di una lista, che contenga tutte le voci indispensabili da acquistare: una sorta di promemoria che aiuta a non perdere d’occhio i cibi più sani, ma che permette anche di evitare di acquistare cibi costosi e frutto di una voglia momentanea, che portano solo calorie extra e nessun apporto energetico all’organismo, con una spesa nettamente superiore in termini economici. L’ultimo consiglio è di optare per i prodotti sfusi, confrontando sempre il prezzo al chilo: una pratica che consente di risparmiare molto, dato che in questo modo non si paga il plus dovuto al marchio del prodotto.

Ti è piaciuto l'articolo?
Valutazione
[Total: 4 Average: 4.3]
Share