Dottor Salute – Tutta la salute h24
Tuesday July 22nd 2014
Sviluppo Siti Web a Bari
Pubblicato il: lunedì, aprile 16th, 2012

Scimmie: hanno imparato a leggere, video


I ricercatori del Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica (Cnrs) francese e quelli dell’Università di Marsiglia hanno di recente fatto una scoperta incredibile. Dopo diversi studi, gli scienziati francesi hanno scoperto che le scimmie sono in grado di leggere molte parole umane (una decina) distinguendole da quelle insensate. Lo studio è apparso sulle pagine della rivista scientifica “Science”.

In particolare è la razza dei babbuini (Papio papio) ad avere questo tipo di capacità. Dopo circa un mese e mezzo queste scimmie – spiegano i ricercatori – erano in grado di leggere decine di parole umane. Una scoperta rivoluzionaria.

Tale studio è certamente un punto d’arrivo dopo le numerose ricerche fatte da diversi scienziati in tutto il mondo. Il cervello delle scimmie dunque sembra essere sempre più simile a quello umano.

«I babbuini hanno imparato a distinguere dozzine di parole con una percentuale di successo del 75 per cento». Spiega così un ricercatore francesce. Le scimmie possiedono un «elaborazione ortografica», cioè la capacità di riconoscere combinazioni di simboli, distinguendo quelle che hanno un senso da quelle che non ne hanno.

Il coordinatore di questo straordinario studio è il dottor Jonathan Grainger. Il ricercatore spiega che la sua equipe ha esaminato un campione di 6 babbuini della Guinea. Questi sono stati sottoposti a una prova di identificazione di vocaboli scritti. Superata con esito sorprendente.Scimmie: hanno imparato a leggere, video


I babbuini – spiega il ricercatore – sono stati lasciati liberi di andare via quando si stancavano e non avevano più voglia di concentrarsi e giocare.

Lo studio consisteva nel posizionare i babbuini davanti allo schermo di un computer. Sul monitor comparivano sequenze di quattro lettere che potevano formare parole di senso compiuto o meno.

A questo punto le scimmie potevano scegliere se schiacciare il tasto di destra o quello di sinistra. E a seconda dei due casi, ricevendo una ricompensa in cibo ogni volta che l’associazione risultava corretta.

Nel video di sopra potete vedere i babbuini dinanzi al monitor che spingono i tasti.

Dopo più di 60 mila prove i babbuini hanno imparato a leggere e quindi a riconoscere decine di parole. Il record di 308 parole l’ha vinto il babbuino di nome Dan.

I babbuini sono quindi in grado di padroneggiare uno degli elementi fondamentali che distinguono l’essere umano da quello animale: la lettura. Questi esemplari sono capaci di leggere e distinguere le parole anche se non hanno competenze linguistiche per farlo.

“Le scimmie in questo studio imparato a distinguere la differenza tra le sequenze di lettere stampate che componevano reali parole inglesi e sequenze senza senso”, spiega il dottor Jonathan Grainger.

I babbuini sono un genere di primati della famiglia Cercopithecidae. Essi a loro volta si distinguono di 5 sotto specie:
-Papio hamadryas
-Papio papio
-Papio anubis
-Papio cynocephalus
-Papio ursinus.

Generalmente occupano tutta l’Africa, tranne la zona nordoccidentale del continente. Inoltre sono presenti in basse percentuali anche nella penisola arabica.

Gli habitat preferiti sono: la savana, la steppa, zone semidesertiche o rocciose e la foresta rada.

Ricerca personalizzata

Archivio